La memoria storica di Carpi

0
64

La mostra dal tema Memoria storica di Carpi, organizzata dall’associazione culturale Civitas Padus, si compone di circa 200 fotografie che testimoniano la trasformazione urbanistica di Carpi dal 1900 al 2000. Presso la saletta espositiva della Fondazione Cassa di Risparmio in Corso Cabassi, 4, vi sono anche numerosi mappali della nostra città, unitamente ai piani regolatori dal dopoguerra ai giorni nostri, i quali evidenziano l’evoluzione del tessuto urbano. “L’ingegner Davide Silvestri, prezioso collaboratore di Civitas Padus  – commenta Massimo Losi –  ha sviluppato per la mostra un software tridimensionale della vecchia cinta muraria: consente ai visitatori di compiere un giro virtuale sulle mura e vedere la città da un punto di vista tanto interessante quanto insolito”. La mostra, realizzata grazie al contributo della Fondazione e apprezzatissima dai visitatori – molti dei quali hanno suggerito di creare un archivio storico delle immagini raccolte, in particolar modo delle fotografie delle demolite mura e delle rimpiante porte che cingevano il centro storico – resterà aperta anche sabato 10 e domenica 11 maggio, dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here