Attribuita la Civica Benemerenza ad Anna Molinari e Liliana Cavani

0
175

Nel corso del Consiglio comunale di giovedì 27 febbraio il Presidente del Consiglio Giovanni Taurasi ha dato lettura di un ordine del giorno contenente una proposta di attribuzione di Civica Benemerenza ad Anna Molinari e Liliana Cavani.
“Ai sensi del Regolamento comunale per la concessione della Cittadinanza Onoraria e delle Civiche Benemerenze approvato nel dicembre scorso – ha spiegato Taurasi presentando l’atto – il Consiglio comunale su proposta del Sindaco, del Presidente del Consiglio e della Conferenza dei Capigruppo all’unanimità impegna l’amministrazione comunale a conferire la Civica Benemerenza a Liliana Cavani, regista, con la seguente motivazione: per essersi distinta per meriti artistici e creativi nel campo della cultura, valorizzando nel mondo il cinema italiano; per aver dato prestigio alla città di Carpi, operando con creatività e genio poetico; per aver promosso iniziative di impegno civile e culturale e per aver realizzato opere originali e coraggiose; ad Anna Molinari, stilista e Cavaliere del Lavoro, con la seguente motivazione: per essersi distinta per meriti imprenditoriali nel settore della moda,promuovendo con successo nel mondo lo stile italiano; per aver dato prestigio alla città di Carpi,operando con creatività, estro artistico e spirito imprenditoriale; per aver promosso iniziative di carattere sociale e filantropico, con atti di altruismo e generosità”.
A seguire l’assessore Maria Cleofe Filippi ha preso la parola per dire che “come assessore alle Pari Opportunità credo di dover interpretare il sentimento di molte donne carpigiane che non solo gioiranno plaudendo a questa iniziativa, ma si sentiranno di condividere queste benemerenze vivendole come se fossero un riconoscimento anche al loro modo di essere e appartenere alla città. Abbiamo detto in diverse occasioni che le donne hanno giocato un ruolo importante nella costruzione dell’identità di questa città. Votare la benemerenza alle due figure femminili che abbiamo scelto, ritengo sia un atto politico significativo e coerente che dà concretezza e spessore alle parole più volte pronunciate. Penso che per molte donne carpigiane possa essere interpretato quasi come un atto dovuto, proprio perché atteso da tutte quelle donne che si riconoscono nella realizzazione professionale e di sé, ottenuta in questo caso da entrambe con tenacia, abnegazione e passione. Quale occasione più adatta della ricorrenza dell’8 marzo Festa della donna lavoratrice che lotta per il diritto al lavoro e la pari dignità sul lavoro e nella vita.  Sappiamo tutti quanto è stato lungo il percorso di riconoscimento dei diritti delle donne. Quanta strada resta ancora da percorrere, e quanto sia elevato il rischio di arretramento, quando non di una vera e propria inversione a U dettata dalla crisi congiunturale ed economica che trascina verso il basso tutto il sistema dei servizi e delle tutele. Con questa scelta vogliamo riconoscere il valore del genio e dell’imprenditoria femminile che non sono solo ricerca del successo economico, ma sono accompagnate da spessore culturale e sana visione delle relazioni sociali. Ma vogliamo anche assumere a simbolo della carpigianità due modelli di figure femminili che hanno ben interpretato la cultura di questa città, gli usi e i costumi delle donne di Carpi e dell’Emilia, portandole a una rilevanza internazionale. La loro tenacia e i loro successi, siano da monito e da sprone, per le giovani donne che oggi si trovano a contrastare le spinte involutive di questa crisi.  E mi auguro – ha concluso – che queste benemerenze sortiscano l’effetto di ricordare a chi governa assieme a noi le sorti della città e del paese, quanto vale e quanto è il potenziale e la ricchezza che le donne possono esprimere a disposizione e a vantaggio della sorte del paese e di noi tutti”.
La proposta di ordine del giorno è stata votata in modo unanime dal Consiglio comunale.
La Civica Benemerenza verrà attribuita a Liliana Cavani e Anna Molinari sabato 8 marzo alle ore 11 nella Sala del Consiglio comunale nel corso di una breve cerimonia; in coincidenza peraltro sia con la giornata della Festa della Donna che con il cinquantesimo anniversario dell’attribuzione a Carpi del titolo di Città da parte del Presidente della Repubblica Segni.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here