“Niente scabbia in Lungodegenza”

0
99

 “Niente scabbia in Lungodegenza”. E’ questa la risposta che ci arriva dall’Ospedale Ramazzini di Carpi dopo le segnalazioni ricevute in Redazione la scorsa settimana, relative alla presunta presenza del temutissimo acaro nel reparto ospedaliero. “Mi sono rasata i capelli e ho fatto la profilassi antiscabbia – ci ha raccontato una signora – quando, dopo la comparsa di un brufolo pruriginoso sulla mano, ho saputo che sia il vecchietto ricoverato nella camera di un mio caro che la sua badante avevano la scabbia”. “Noi non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione – continuano dal nosocomio cittadino – qualche mese fa emerse il sospetto e l’Igiene Pubblica si attivò immediatamente facendo un’accurata indagine, onde evitare un’eventuale diffusione. Il risultato fu negativo. Al momento non vi sono problemi”. La Lungodegenza è stata spesso al centro di polemiche relativamente alla diffusione tra i pazienti di pidocchi e scabbia legata alla scarsa igiene degli stessi ricoverati: “non certo stranieri, bensì anziani le cui condizioni igieniche sono carenti, poiché privi di qualcuno che si prenda dovutamente cura di loro. Ribadiamo però che ogni segnalazione viene verificata in modo accurato per poter prendere le necessarie contromisure, salvaguardando la salute di degenti e operatori”.

J.B.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here