Muzzarelli risponde all’imprenditore Iorio Grulli

0
163

La sua protesta è durata qualche ora: Iorio Grulli, imprenditore dell’azienda Manifattura Modenese, sabato mattina si è incatenato a una colonna davanti alla sede della Regione Emilia-Romagna a Bologna, chiedendo maggiore attenzione per i territori terremotati. Verso le 15.30 l’uomo ha desistito dall’azione dimostrativa. Con il titolare di un’impresa di Rovereto di Novi ha parlato l’assessore regionale alle Attività produttive, Giancarlo Muzzarelli. In una nota, ha ribadito che “sarà garantito a tutte le imprese per la ricostruzione degli immobili il 100% del danno, che ovviamente comprende anche l’eventuale assicurazione”. Gli uffici della Regione, ha proseguito, “rimangono a disposizione per affrontare, nel quadro delle regole, della legalità e dell’equità – che valgono per tutti – ciascun problema che emerga nella complessa fase di ricostruzione, con grande disponibilità ma senza forzature di alcun genere”. In merito all’impresa di Grulli (che, tra l’altro, già in passato aveva contestato il presidente e commissario per la Ricostruzione Vasco Errani), Muzzarelli ha aggiunto: “l’iter di approvazione del contributo è in corso e si chiuderà nell’arco di circa un mese nei modi previsti dalle procedure per la ricostruzione. Lo ribadisco: le norme europee e italiane consentono il pagamento fino al 100% del danno, frutto della somma del contributo e della liquidazione dell’assicurazione, 1,8 milioni di euro già liquidati nel caso in questione. Va da sé che, ultimata la procedura – conclude Muzzarelli – l’imprenditore avrà tutti gli elementi per prendere la decisione migliore per la sua impresa”.
 
 
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here