Controlli all’interno delle abitazioni dichiarate inagibili di Novi

0
28

I Carabinieri della Stazione di Novi di Modena, la Polizia Municipale dell’Unione Terre D’argine e personale degli uffici tecnici del Comune hanno effettuato controlli all’interno di abitazioni di Novi di Modena dichiarate inagibili a seguito del sisma al fine di verificare la presenza di eventuali nuclei familiari in violazione all’ordinanza sindacale di sgombero e divieto di dimora. Tra gli edifici oggetto di controllo è emerso un condominio con classe “E” di inagibilità composto da 18 appartamenti, di cui 2 sono risultati occupati dai proprietari che percepiscono anche il contributo di autonoma sistemazione. A seguito del controllo è stato accertato che non erano stati eseguiti i lavori di ristrutturazione e pertanto i due nuclei permanevano nella propria abitazione gravemente danneggiata pur percependo indebitamente il contributo di autonoma sistemazione che impone, appunto, di risiedere in un’altra dimora. Sorpresi negli appartamenti durante le prime ore della mattina ancora in pigiama e con i piatti nel lavabo, segni inconfutabili della loro permanenza non occasionale, sono stati denunciati per truffa ai danni dello Stato e inosservanza delle disposizioni dell’Autorità.
Le famiglie in questione si sono trasferite presso altri alloggi presi in locazione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here