Emessi 13 provvedimenti amministrativi di Divieto di Accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni Sportive

0
196

Si è conclusa la prima fase delle attività investigative da parte del personale del Commissariato di Polizia di Carpi, intrapresa subito dopo la fine della partita di calcio tra la squadra del Carpi e quella dell’Empoli del 14 settembre. Prima dell’incontro di calcio un gruppo di ultras del Carpi ha eluso i controlli all’area delimitata e si sono introdotti nella zona riservata ai tifosi ospiti, dove nel frattempo era sopraggiunto un pullman con i sostenitori dell’Empoli. I componenti del gruppo di ultras del Carpi hanno cominciato a inveire contro gli empolesi invitandoli allo scontro. Alcuni si sono travisati il volto per non farsi riconoscere, altri brandivano bastioni, bottiglie e cinghie avvolte ai pugni chiusi. E’ volata qualche bottiglia verso il gruppo degli empolesi. A fatica il personale in divisa e in abiti civili del Commissariato di Carpi e della Questura di Modena è riuscito ad evitare il contatto fisico tra i due gruppi di tifosi. Dopo la partita, un gruppo di tifosi, evidentemente non ancora soddisfatto di quanto successo nel pre-partita, ha pensato bene di aggredire due coppie di ragazzi empolesi che stavano salendo a bordo della propria automobile per dirigersi verso casa. Risultato: un vetro dell’auto frantumato e lesioni personali a carico di uno dei quattro. L’attività investigativa, oltre a esaminare gli atti e le relazioni degli agenti intervenuti, ha preso in esame le denunce depositate presso il Commissariato di Empoli e le immagini fotografiche e i video registrati. Ne sono scaturite due informative di reato alla Procura della Repubblica di Modena della Procura della Repubblica per i Minorenni di Bologna e l’emissione di tredici provvedimenti amministrativi di Divieto di Accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni Sportive (DASPO), di cui uno a carico di un minorenne. I provvedimenti amministrativi erogati dal Questore di Modena hanno durata da uno a tre anni a seconda della gravità delle azioni di ciascun ultras ed hanno decorrenza immediata, quindi validi già dalla partita di martedì sera contro il Brescia. L’attività di indagine, ancora in corso, porterà all’identificazione di tutti i componenti dei gruppo che ha partecipato al tentativo di aggressione pre-partita e di tutti i componenti del gruppo che ha aggredito i ragazzi empolesi nel post-partita. Verrà valutata l’emissione di atri DASPO.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here