Continuano i controlli straordinari del territorio

0
115

Continuano i controlli straordinari finalizzati a contrastare il fenomeno dei reati predatori e contro il patrimonio. Per rafforzare l’azione di prevenzione è stato richiesto l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna di Reggio Emilia, inviato dalla Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato, che ha permesso di operare diversi posti di blocco per il rigoroso controllo delle vie di accesso e di uscita dalla e per la città di Carpi. Positivi i risultati ottenuti, infatti nell’ultimo fine settimana, sono state identificate circa 50 persone, controllati una trentina di autoveicoli e bloccati gli autori di un furto poco dopo la commissione del reato, commesso all’interno di un cantiere edile sito in zona Cibeno. In particolare: tre minorenni, verso le 22 del 28 agosto, dopo essersi introdotti all’interno del cantiere, ove è in via di ultimazione un complesso abitativo residenziale, forzando la catena di chiusura della rete di protezione, hanno asportato del materiale cementizio. Un equipaggio della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Carpi, su segnalazione di alcuni residenti che avevano udito strani rumori provenire dal cantiere, è intervenuto ed ha bloccato gli autori del reato, risultati essere tre minorenni abitanti in città, recuperando l’intera refurtiva. Il trio è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna, per furto aggravato in concorso. Nel corso dei controlli straordinari sono state deferite all’Autorità Giudiziaria due persone, tra cui un minorenne, per guida senza patente. Il particolare: Il pomeriggio del 27 agosto u.s., una persona (A.P. di anni 35 – originario di Napoli ma residente in città) è stata trovata alla guida di un’autovettura senza patente perché mai conseguita. Un successivo controllo da parte degli operatori di polizia consentiva di appurare che il conducente era stato già deferito altre due volte (con sentenze di condanna definitive) per analogo reato e pertanto gli veniva contestata anche l’aggravante della recidiva che prevede la confisca del veicolo. il secondo caso, invece, vede coinvolto un minorenne, V.C. di anni 17, cittadino romeno residente in città, fermato alle 4 del 30 agosto u.s., alla guida dell’autovettura intestata alla madre. All’atto del controllo il giovane, per evitare le sanzioni penali e il sequestro del veicolo, aveva fornito agli agenti di polizia le generalità del fratello maggiorenne, titolare di regolare patente di guida. Un controllo più approfondito consentiva di accertare che il giovane era in realtà minorenne e pertanto sprovvisto del documento di guida. Alla madre del minore, oltre al sequestro del veicolo, è stata contestata la violazione per l’incauto affidamento. Il 30 agosto, infine, in occasione del mercato sono stati effettuati mirati controlli volti a prevenire il fenomeno dei borseggi e truffe ai danni di persone anziane. Due equipaggi del Reparto Prevenzione e Crimine, unitamente a personale della Squadra Volante del Commissariato, oltre a vigilare tra le bancarelle degli ambulanti hanno effettuato vari controlli presso la locale stazione ferroviaria, individuando e fermando un nomade ed un cittadino extracomunitario provenienti da Bologna, senza fissa dimora. Gli stessi hanno riferito di aver raggiunto Carpi per andare a fare compere al mercato. Verificato che le stesse non disponevano di alcuna somma di denaro e constatati i numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio a carico di una di loro, sono state avviate le procedure per l’ emissione del Foglio di Via, con divieto di ritorno nel Comune di Carpi per tre anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here