Enel riprende la fatturazione nei comuni colpiti dal sisma

0
78

Il Gruppo Enel informa che le proprie società di vendita, Enel Energia per il mercato libero ed Enel Servizio Elettrico per il mercato di maggior tutela, riprendono la fatturazione nei comuni interessati dal terremoto applicando le agevolazioni tariffarie e i criteri di rateizzazione previsti dalla normativa.
Per entrambe le società di vendita, il Gruppo Enel informa che le agevolazioni si applicano in modo automatico a tutte le utenze che già esistevano nei Comuni colpiti dal sisma e a quelle dei moduli abitativi temporanei. Le agevolazioni dovranno invece essere esplicitamente richieste con un’autocertificazione dai clienti residenti in immobili dichiarati inagibili e ubicati in uno dei comuni interessati dal sisma, per forniture diverse da quelle originarie. Le agevolazioni sia per la fornitura di energia elettrica che per il gas prevedono la riduzione del 50 per cento dei corrispettivi di rete e gli oneri di sistema per il periodo dal 20 maggio 2012 al 19 maggio 2013; la riduzione per i corrispettivi di rete sarà sempre del 50 per cento per il periodo dal 20 maggio 2013 al 19 maggio 2014, mentre del 40 per cento per gli oneri di sistema.
Tutti i Clienti del Gruppo Enel interessati dalla sospensione della fatturazione, riceveranno una bolletta contenente il calcolo dei consumi con tariffa agevolata dell’intero periodo interessato dalla sospensione, opportunamente rateizzato.  Enel Energia e Enel Servizio Elettrico hanno previsto la rateizzazione automatica per un periodo di 24 mesi senza interessi; il cliente potrà comunque chiedere di pagare l’importo dovuto in un’unica soluzione. La rateizzazione non è prevista per importi  inferiori ai 100 euro per la fornitura di gas e ai 50 euro per la fornitura di energia elettrica. Enel informa inoltre che le agevolazioni sono cumulabili con il bonus elettrico e gas.
Tutte le nuove connessioni entro i 6 kW per i moduli abitativi temporanei saranno effettuate senza costi per il cliente, come tutte le eventuali disattivazioni, riattivazioni e/o volture. Ugualmente non avranno costi tutte le connessioni, volture o subentri per le utenze domestiche entro i 3 kW richieste dagli utenti la cui abitazione è inagibile in presenza dei requisiti indicati dalla delibera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here