Le Pio in montagna con S.A.M.

0
79

La proposta è stata accolta fin da subito con entusiasmo dagli studenti e dalle loro famiglie: l’adesione a S.A.M.², Salute Ambiente Movimento/ Sport Arte Montagna, è stata molto alta a testimonianza della validità del progetto che potrebbe essere riproposto, il prossimo anno, agli studenti della Scuola secondaria di primo grado A. Pio. Promotori di S.A.M² gli insegnanti di scienze motorie delle A. Pio Stefano Carbonieri e Marina Morandi, che sono andati al di là delle lezioni di educazione fisica proponendo ai ragazzi un soggiorno in montagna a base di escursioni, passeggiate, percorsi nella natura, integrando le attività di movimento con le altre materie scolastiche, dalla storia all’arte. La scuola partecipa in questo modo alla grande sfida del miglioramento della salute e del benessere offrendo un’alternativa alla carenza di movimento di tanti ragazzi ed è evidente quello che movimento e sport a scuola possono fare: “oltre all’attività fisica – spiega il docente di scienze motorie Stefano Carbonieri – abbiamo puntato sulla sensibilizzazione all’ambiente, sulla percezione del sè corporeo in un contesto interattivo natura/movimento e sull’aggregazione”. Lo splendido ambiente di Sella di Borgo di Valsugana ha fatto il resto: i ragazzi delle classi seconde delle sezioni A, B, C, D, E e I suddivisi in due turni (29 aprile – 1° maggio; 1° maggio – 3 maggio) hanno soggiornato presso la Casa Val Paradiso di proprietà del Comune di Carpi, astendendosi per tutto il tempo da tv e cellulare.
Fra le escursioni proposte, meritano di essere segnalate Arte Sella, The Contemporary Mountain, la manifestazione internazionale di arte contemporanea che si svolge all’aperto nei prati e nei boschi della Val di Sella, un progetto artistico che vuole essere non solo un’ esposizione qualificata di opere d’arte, ma anche e soprattutto un processo creativo e l’escursione panoramica alla malga di Porta Manazzo (m. 1795). “Il progetto – spiega Morandi – si sviluppa attraverso una fase operativa nel reale e una fase di rielaborazione dell’esperienza vissuta coinvolgente il linguaggio verbale e artistico-pittorico”. A rendere possibile S.A.M.², la disponibilità dei docenti Bendazzoli, Carotenuto, Presti, Tondelli e Zirondoli di accompagnare i ragazzi. Studenti e insegnanti rivolgono un ringraziamento particolare ai volontari del Circolo Guerzoni che hanno cucinato e servito in tavola gustosi piatti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here