Tempo Games: Far Cry 3 capolavoro o…

0
93

Bentornati cari lettori! Sappiamo che in queste due settimane molti di voi non saranno riusciti a dormire, incapaci di resistere alla smania di sapere di cosa avrebbe trattato il prossimo numero della nostra nuovissima rubrica TempoGames! Così, senza incespicare oltre, diamo inizio alle danze! Quest’oggi, nell’ottica “spendere bene i propri soldi”, vi parleremo nel dettaglio dell’ultima fatica Ubisoft relativa a un brand storico, dal titolo altisonante che può contare milioni e milioni di fans in tutto il mondo: Far Cry 3. In nomination, a buon titolo, come Game of the Year 2012, il gioco targato Ubisoft Montreal ha riscosso un notevole successo, vendendo oltre 4 milioni di copie per console e PC; ricalcando le meccaniche dei suoi predecessori, Far Cry 3 innova, narra ed emoziona. L’etichetta di Sparatutto in 3 persona, risulta in questo caso più stretta che mai, poiché il gioco, in uscita nei negozi il 29 novembre, è molto più di quello. Ti piace sparare a destra e a manca, buttandoti a capofitto nelle sfide senza pensare troppo? Puoi farlo. Hai una mira pazzesca con il joypad o con il mouse e vuoi sfruttarla improvvisandoti cecchino e facendo saltare le teste dei cattivoni esultando come un forsennato? Puoi farlo. Ti piacciono invece le tematiche stealth e cerchi di far fuori i tuoi nemici acquattandoti dietro i cespugli e sgozzandoli con machete e quant’altro? Puoi farlo eccome! Gli approcci multipli al gameplay, il comparto sonoro sublime e una grafica mozzafiato, fanno di questo titolo uno dei capolavori assoluti di questa generazione di console, mixando il tutto con una trama ben scritta ed ad un doppiaggio in italiano di ottima fattura.
L’esperienza di gioco è totale, capace di rapire al primo impatto, di ammaliare con la sua rara magia e pura “follia”, vero filo conduttore dell’intera opera, sin dalle prime battute, quando una spensierata vacanza tra amici si trasforma in un vero e proprio inferno. Il giocatore, guiderà Jason Brody, personificazione del giovane americano medio, nella sua trasformazione interiore ed esteriore, capace di sconvolgere il normale incedere di una “normale” esistenza, tramutandola in qualcosa di molto differente. Jason muta nell’animo, nel modo di pensare, di parlare… la “follia” celata nell’arcipelago delle Rook Islands, lo avvolge, lo stringe, fino quasi a farlo soffocare. Riuscirà Jason a salvare i propri amici e i propri fratelli dalle grinfie di quei pirati, contrabbandieri di schiavi e di coca? Ma sopratutto, riuscirà a sopravvivere egli stesso a quello scenario primordiale e selvaggio, districandosi tra indigeni, assassini e animali selvatici? Il colpo d’occhio che offre quell’isola tropicale è emozionante, dalla vegetazione, alla fauna, passando per colori e suoni suggestivi e celando al suo interno innumerevoli segreti nascosti dall’uomo e dal lento incedere del tempo. Sarete in grado di esplorarla tutta? Beh, come avrete capito, Far Cry 3 è un titolo consigliatissimo, sopratutto agli amanti del genere, vastissimo e capace di impressionare in tutti i suoi settori, regalando un’esperienza dalla grafica mozzafiato, dal sonoro ben strutturato e sopratutto dalla giocabilità quasi infinita. Ovviamente non mancano i difetti, il più evidente dei quali, il finale poco curato e non molto incisivo, ma al cospetto dell’intera opera, sembrano quasi inezie. Provare per credere!
Il vostro IncuboMaker, Giuseppe Attanzio

I voti

Voto Totale: 8.8
Grafica: 8.5
Audio: 8.5
Giocabilità: 9
Longevità: 9

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here