Il Ministro Ornaghi a Carpi

0
70

Alla presenza del il Ministro per i Beni Culturali Lorenzo Ornaghi, stamattina a Carpi si è aperta una due giorni di dibattiti e confronto sul tema “A sei mesi dal sisma – Rapporto sui Beni Culturali in Emilia-Romagna”. Il sindaco Enrico Campedelli ha sottolineato come esistano ancora diversi nodi da sciogliere. Il vescovo Francesco Cavina ha ricordato l’importanza di recuperare il patrimonio artistico e religioso della Diocesi, in buona parte distrutto o danneggiato: “Carpi ha due polmoni, la cattedrale e l’ospedale civile. Senza uno dei due, la città perde la sua identità. Senza i nostri beni artistici la nostra vita è più pesante”. Il Ministro Ornaghi ha sottolineato come questa “giornata sia utile per vedere realisticamente quel che è stato fatto e fare il punto sui mesi che ci attendono, utilizzando un metodo di lavoro all’insegna della cooperazione fra le varie realtà territoriali e i vari livelli di Governo, fino a quello nazionale; metodo che, seppure in questa situazione drammatica, ha dato sinora dei risultati positivi”. Sul fronte delle risorse, Ornaghi spiega che “il Ministero si è affidato al commissario e che il Governo sta facendo ogni sforzo per trovare le risorse opportune per risolvere quasi tutti i problemi generati dal sisma”.
Foto di Maurizio Malagoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here