San Rocco è inagibile e va “in trasferta”

0
38

Un milione di euro. Questa la cifra stimata per ripristinare completamente l’ex chiesa di San Rocco oggi inagibile a causa del sisma. Un imprevisto che ha reso la vita della San Rocco Arte&Cultura alquanto difficile nel mettere in piedi il tradizionale cartellone di appuntamenti gratuiti – grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi – della rassegna Una serata in San Rocco. “Anche quest’anno – ha sottolineato Sandra Righi, direttore artistico di San Rocco Arte&Cultura – non abbiamo voluto rinunciare a proporre la rassegna, malgrado le immaginabili difficoltà create dal terremoto, per non deludere il nostro pubblico fedele e per mantenere alta l’offerta culturale cittadina. Come tradizione impone, nella realizzazione del programma abbiamo voluto valorizzare i talenti del nostro territorio e dare spazio a grandi nomi del panorama nazionale e internazionale”. 10 gli appuntamenti che spaziano tra musica, teatro e comicità. “Una stagione pellegrina – continua Sandra Righi – che ci vedrà in perenne trasferta: dal Circolo Guerzoni al Graziosi, dal Cinema Ariston di San Marino all’Eden, al Corso…”. Fortunatamente, come ha sottolineato Giuseppe Ferrario, presidente di San Rocco Arte&Cultura, “la collaborazione con il terzo settore e i circoli ci ha consentito di far fronte alle attuali difficoltà logistiche e andare avanti. I lavori di sistemazione di San Rocco sono partiti e la nostra speranza è quella di potervi fare ritorno entro la fine del 2013”. Oltre a “riagganciare” la facciata alla struttura, il cantiere sarà anche l’occasione per apportare alcune migliorie, dal punto di vista impiantistico e acustico. La stagione sarà inaugurata – mercoledì 21 novembre, alle 21, presso il Teatro Ariston – dai 60 elementi dell’Orchestra di fiati dell’Istituto Superiore di Studi Musicali Vecchi-Tonelli. Jazz e swing saranno invece i protagonisti di Diamoci del tu lo spettacolo a metà tra teatro e concerto dell’Orchestra Maniscalchi e del tenore Gianluca De Martini che si terrà al Teatro Tenda che sarà allestito in Piazzale Re Astolfo, il 13 dicembre. Il pubblico potrà così intraprendere un viaggio a ritroso nel tempo, alla scoperta dei motivetti che resero intramontabili gli Anni ‘30 e ‘40. Il 18 dicembre appuntamento col gospel di Craig Adams, uno dei più talentuosi pianisti e organisti della Louisiana. Cantante dalla voce d’oro e musicista poliedrico, si è circondato dei migliori artisti di New Orleans, guadagnandosi al contempo una solida reputazione come direttore musicale e di corali. Le serate di San Rocco torneranno poi nel nuovo anno, mercoledì 23 gennaio, presso la Sala Emmaus di Novi, con il meglio della musica pop. Antonella Ruggiero, in Stralunato Recital, ripercorrerà tutti i più grandi successi di una carriera lunga oltre 20 anni. Mercoledì 13 febbraio il saltimbanco della parola Alessandro Bergonzoni condurrà gli spettatori che andranno ad ascoltarlo al Centro Sociale Guerzoni all’interno di un circo dove troveranno, ad attenderli, la sorprendente rapidità di un’inventiva senza freni al servizio di un linguaggio plastico che si fa malleabile per seguire le evoluzioni del pensiero. In onore della Festa della Donna, l’8 marzo, il Grupo Compay Segundo, composto da undici musicisti tra i quali i due figli Salvador e Basilio e alcuni dei partecipanti alla celebre pellicola di Wim Wenders, Buena Vista Social Club, si esibirà al Cinema Teatro Eden. Giovedì 21 marzo poi, presso il Centro sociale Graziosi, appuntamento col concerto dell’Orchestra della Scuola Media Alberto Pio di Carpi. Nato come sperimentazione quindici anni fa, l’ensemble è oggi composto da 80 ragazzi che frequentano il corso a indirizzo musicale.
Per l’ottavo appuntamento della stagione si ritorna alla comicità di classe, quella di Gioele Dix: mercoledì 3 aprile, al Graziosi, l’attore milanese porterà in scena tutto il suo talento, caratterizzato da un impareggiabile miscuglio di leggerezza e profondità. Si continuerà poi a ridere insieme a Natalino Balasso che si esibirà al Guerzoni: mercoledì 10 aprile l’attore dal caratteristico accento veneto delizierà il suo pubblico anche grazie ai frutti della sua nuova ricerca artistica, che l’ha fatto approdare, dai set dei programmi televisivi più noti a una comicità tinta d’amaro, in grado offrire come poche altre numerosi spunti di riflessione sulla contemporaneità, senza mai cadere nella facile trappola del cliché o della banalità. La rassegna si chiuderà mercoledì 17 aprile, al Guerzioni, con il concerto della carpigiana Serena Daolio, soprano di fama internazionale, accompagnata al pianoforte dal Maestro Paolo Andreoli.
Un programma ricco e variegato pronto a soddisfare i gusti e le curiosità di ogni tipo di pubblico, all’insegna della qualità.
J.B.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here