Lo shadow show di Carlo Truzzi

0
141

L’appuntamento in programma domenica 18 novembre presso la galleria del centro commerciale Il Borgogioioso è imperdibile. Debutta alle 16,30 lo Shadow Show, spettacolo di ombre cinesi, di Carlo Truzzi – con la collaborazione di Simona Gollini – maestro italiano, la cui fama è riconosciuta a livello internazionale, nell’arte antica che trae origine dal teatro delle ombre orientali e che spopolò nell’800 prima dell’avvento del cinema. Truzzi, originario della mantovana Palidano di Gonzaga, ispirandosi ai versi di William Shakespeare, Veloce come un’ombra, breve come ogni sogno, dà vita a uno spettacolo sorprendente, ricco di ritmo, creando con le mani dai semplici cani o coniglietti ai volti di personaggi famosi, da Humphrey Bogart a Roberto Benigni, da Frank Sinatra a Michael Schumacher; ma anche politici come quali Obama, la Regina Elisabetta, Putin e Schwarzenegger, e poi James Bond, Elvis Presley, John Lennon, Ricky Martin solo per citarne alcuni. Figure ricche di ironia e suggestione, ma anche complesse da realizzare, spesso completate da accessori o gesti, come la mano con la sigaretta che caratterizza l’icona del grande Bogart, interventi che si devono all’abilità di Simona Gollini. L’esibizione dal vivo dei due artisti, ricca di gag e sorprese, simpatia e comicità sarà accompagnata dalla musica e avrà luogo in tre repliche di circa quindici minuti ciascuna alle 16.30, alle 17.30 e alle 18.30. Quattro mani e una luce, per una favolosa e incredibile performance di ombre che si creano magicamente dinanzi agli occhi del pubblico. Al termine di ogni performance, durante le pause, Carlo e Simona terranno una lezione rivolta in particolare ai bambini sul mondo dei giochi di luce e ombra svelando alcuni trucchi del mestiere che permetteranno agli aspiranti illusionisti di realizzare con le mani ombre a forma di animale o semplici facce. Proveniente da un’arte millenaria, il mondo delle ombre orientali “in cui in realtà si usano figure mosse con tiranti dietro uno schermo”, fa notare Carlo Truzzi, lo Shadow Show non era mai stato presentato prima d’ora al di fuori dei teatri e degli studi televisivi a causa di problemi legati all’illuminazione: grazie a un nuovo teatro gonfiabile realizzato su misura, è ora possibile esibirsi in qualsiasi spazio chiuso illuminato, e dunque anche all’interno di una galleria commerciale, portando questo raffinato ed emozionante spettacolo a un pubblico nuovo e più vasto. Simona e Carlo Truzzi da oltre vent’anni interpretano questa antichissima forma di spettacolo proponendola in chiave moderna e avvincente. Usano le loro mani come un esperto musicista farebbe col proprio strumento e la sensazione finale è proprio quella di aver visto incredibilmente suonare la luce.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here