La scuola ha già dato

0
72

Il dietrofront del ministro Francesco Profumo sull’aumento dell’orario di lavoro non è bastato a frenare la mobilitazione. Sebbene ognuno abbia cercato di fare al meglio la propria parte, a cominciare dalla Ragioneria, e siano state recuperate risorse, il pericolo è stato sventato ma restano i problemi. Per questo il mondo della scuola e dell’università ha deciso comunque di fermarsi con quattro ore di sciopero, oggi, mercoledì 14 novembre: insegnanti e studenti sono scesi in piazza anche a Carpi. E’ tempo di riparlare della scuola con una progettualità futura e non solo in termini di tagli: la scuola ha già dato il suo contributo al risanamento del Bilancio e i nostri professori sono i meno pagati d’Europa con gli stipendi bloccati dal 2007. E’ ora che la politica torni a investire nella scuola visto che lo ha fatto l’ultima volta almeno quindici anni fa.
Perché accada tutto ciò è indispensabile che il Paese condivida certe scelte. Non è possibile che ci si occupi della questione solo perché i professori, nell’ambito della protesta, decidono di sospendere le gite scolastiche.
Sara Gelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here