Generosità senza confini

0
66

Il progetto Insieme per ricostruire nato grazie alla volontà incrollabile di Roberto Papotti, titolare dell’omonima macelleria di Fossoli, è inarrestabile e non conosce confini. Martedì 6 novembre Roberto e la figlia Chiara hanno consegnato tra le mani delle insegnanti Lorena Melegari e Livia Dall’Orto della Scuola Gasparotto di Fossoli, materiale didattico per un valore di mille euro, grazie alla generosità di una famiglia veneta. “I protagonisti di questa bella storia di solidarietà – ci racconta Chiara – non sono macellai, bensì amici di Mirano di Venezia. Alessandro e Sara, genitori da qualche mese della piccola Clara, in occasione del battesimo della loro bambina, hanno chiesto ad amici e parenti di non far loro regali bensì di aiutarli a sostenere il nostro progetto, di cui erano venuti a conoscenza dal loro macellaio di fiducia, aderente – come i Papotti – all’associazione Butchers for children. Alessandro e Sara ci hanno contattati, si sono offerti di acquistare il materiale, su indicazione delle docenti e ce lo hanno consegnato domenica 4 novembre”. Una donazione importante poiché, come hanno ribadito più volte Lorena Melegari e Livia Dall’Orto, anche se la “scuola non ha subito gravi danni strutturali, molte famiglie dei nostri piccoli alunni hanno la propria abitazione fortemente compromessa in seguito al sisma e hanno quindi difficoltà economiche non trascurabili. Inoltre – hanno concluso le insegnanti – i tagli continui apportati alla scuola pubblica hanno reso l’acquisto del materiale scolastico un’impresa davvero epica”. Un gesto piccolo, quello di Sara e Alessandro, ma concreto. Solidale. L’ennesima dimostrazione che, ad oggi, soltanto grazie agli sforzi e alla generosità dei privati, vicini e lontani, i nostri territori stanno ricominciando, seppur lentamente, a vivere.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here