Comune e servizi energetici: si cambia!

0
48

La Giunta ha approvato una delibera che definisce nuovi indirizzi per la fornitura di servizi energetici agli uffici municipali e alle scuole comunali per il quinquennio ottobre 2013-ottobre 2018. Il recente decreto di ‘spending review’ (revisione della spesa pubblica) del Governo Monti ha infatti obbligato anche le amministrazioni locali ad aderire a Convenzioni che possono avere anche valenza regionale: Carpi aderirà così alla Convenzione tra Consip spa e Consorzio Cns di Bologna per rifornirsi di energia ma anche godere di alcuni servizi connessi: in questo modo l’ente locale si garantirà maggiori prestazioni finalizzate a ottimizzare l’efficienza della gestione energetica e modernizzare le apparecchiature. Nei costi del servizio è previsto poi che si possano ottenere opere di manutenzione straordinaria degli impianti e la riqualificazione energetica degli edifici, la produzione di un Attestato di Certificazione Energetica, il censimento di tutte le parti degli impianti di riscaldamento e la verifica dello stato degli impianti elettrici delle centrali termiche; e ancora pronto intervento 24 ore su 24, monitoraggio a distanza, garanzia delle forniture di acqua calda sanitaria e ovviamente costi inferiori a quelli del passato.
Da questa Convenzione rimangono esclusi fabbricati monumentali e complessi come Palazzo dei Pio, Teatro Comunale, Municipio e Biblioteca Loria, per i quali verranno adottati metodi diversi di gestione, comunque vantaggiosi per le casse municipali. Per l’assessore all’Ambiente Simone Tosi questa delibera rappresenta “un ulteriore passo nella direzione indicata dal Piano Energetico comunale e dalle norme sul risparmio energetico approvate dal civico consesso nel 2008. “L’amministrazione comunale – spiega – spende per la gestione calore ogni anno circa un milione di euro. Contiamo di risparmiarne grazie a questa Convenzione almeno un 20%, tra minori costi di approvvigionamento e maggiori servizi connessi che questa possibilità ci permette di ottenere”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here