Appalti truccati: rinvio a giudizio per Prisciandaro

0
108

Nove persone sono state rinviate a giudizio dal Gup di Modena in seguito all’indagine su presunti appalti ‘pilotati’ a Carpi e Castelfranco, nel Modenese.
Tra questi, Marco Prisciandaro, tecnico responsabile della manutenzione stradale per il Comune di Carpi, l’architetto Nicola Rispoli, ex capo dell’ufficio tecnico del Comune di Castelfranco, e i due imprenditori Mario Silvestri e Giovanni Speria. Tutti erano stati arrestati a fine luglio con l’operazione ‘Demiurgo’ della squadra Mobile della polizia di Modena.
Secondo l’accusa – le indagini sono state coordinate dal pm Francesca Graziano – i due tecnici comunali avrebbero affidato lavori stradali ed edili in cambio di pagamenti da parte delle ditte aggiudicatrici. Le accuse, a vario titolo, sono di corruzione, truffa e turbativa d’asta. I fatti risalgono al periodo compreso tra il 2008 e il 2011, e gli appalti truccati avrebbero avuto un valore complessivo di circa un milione.
Il Gup di Modena ha poi prosciolto uno degli altri indagati e accolto il patteggiamento per altri due. Un’azienda che si occupa di segnaletica stradale è stata condannata al pagamento di 50.000 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here