Sisma: consegnato più di un milione

0
89

Pochi giorni prima del ‘concertone’ del Campovolo per le popolazioni colpite dal sisma in Emilia, è stato consegnato l’incasso (1.189.896 euro) del primo concerto di solidarietà, il 25 giugno scorso a Bologna, raccolto con Ligabue, Guccini, Zucchero, Cremonini, Pausini, Stadio e altri.
Servirà, come deciso a inizio agosto – in un incontro tra gli organizzatori, Beppe Carletti dei Nomadi in testa, e il presidente dell’Emilia-Romagna e commissario alla ricostruzione
Vasco Errani -, a finanziare una serie di interventi negli ospedali danneggiati di Carpi e Mirandola. La somma è stata consegnata alla direttrice dell’Ausl di Modena, Mariella
Martini, in una cerimonia dopo la visita a entrambe le strutture, presenti anche Errani, il consigliere Barbieri che lanciò l’idea su Fb, i due sindaci Benatti e Campedelli e il presidente della Provincia, Sabattini. Plaude anche Manuela Ghizzoni, presidente della commissione Cultura della Camera.

All’ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola andranno 539.000 euro per il Padiglione Scarlini e al Ramazzini di Carpi 761.000 per diversi comparti del ‘corpo 6’. Conclusione lavori a fine
settembre e riattivazione entro ottobre.

“Tempi brevissimi – commenta Carletti – mi rende orgoglioso, innanzitutto per la capacità di rimboccarci le maniche di noi emiliani; dimostra che il contributo di ognuno di noi, anche
piccolo, può fare la differenza”. Oltre all’incasso diretto, il Concerto per l’Emilia raccolse anche 1.918.975 euro con gli Sms solidali, per un totale di 3.108.871 euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here