Prendetela con filosofia…

0
70

L’ennesimo ministro si è recato nel nostro territorio senza nemmeno considerare quella che abbiamo ribattezzato la bella dimenticata del cratere… La povera Carpi infatti, non è stata considerata degna di una fugace visitina da parte del ministro all’Istruzione Francesco Profumo che, domenica 9 settembre, nonostante un’agenda fitta di impegni, ha trovato il tempo persino di inaugurare la nuova scuola materna di Soliera. Checché se ne dica, la Corte dei Pio, è certamente lungi dall’essere considerata città d’arte quindi, i casi son due, o ci si capita per sbaglio – Capri si sa ci ha regalato un pugno di turisti nel corso del tempo – oppure ci si giunge su invito. Per quanto nobile sia stato il taglio di un nastro in una scuola materna, un interrogativo giunge però spontaneo: la presenza di un membro del Governo nella nostra Carpi terremotata non avrebbe forse rappresentato un segno di vicinanza per quei poveri Cristi che non hanno più un tetto sulla testa? Consci che, difficilmente, il Ministro avrebbe potuto di sua iniziativa raggiungere la nostra amata città, voglioso di ammirare la Corte che fu di Alberto III Pio, allora non resta che una sola, amara, conclusione: nessuno lo ha invitato. E ci mancherebbe, cosa sarebbe dovuto venire a vedere d’altronde, qui non è mica successo niente. Vadano pure a Cavezzo, a Mirandola, a Finale… là sì che c’è stato il terremoto! Cari signori non preoccupatevi se a Carpi non sono venuti nè il Papa, nè il Dalai Lama. E nemmeno il presidente della Repubblica, il premier Monti, i ministri Cancellieri, Profumo e chi più ne ha più ne metta… anche noi avremo il nostro momento di gloria, quando a Carpi – dove nulla è accaduto, come a Modena e a Sassuolo – arriverà l’armata dei filosofi! Almeno Marc Augè & C. ci faranno prendere tutte queste “dimenticanze” con filosofia…
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here