Violenza sulle donne: bagarre in Consiglio

0
78

“E’ una cosa normale che si sta trascinando nel tempo. Ogni tanto qualche donna ha qualche piccolo inconveniente che è nella prassi… va bene così? Da quando c’è l’uomo e la donna, le piccole traversie finiscono così”: questa è la frase che, pronunciata dal Capogruppo della Lega Nord Argio Alboresi durante l’ultimo Consiglio dell’Unione Terre d’Argine, ha lasciato esterrefatti gran parte dei presenti. I ‘piccoli inconvenienti’ in questione sarebbero, secondo l’esponente del Carroccio, gli omicidi di donne. L’esternazione è avvenuta nel corso del dibattito su un ordine del giorno che, presentato da Daniela Depietri (in foto) del Pd – da anni impegnata nella lotta di sensibilizzazione sul tema della violenza di genere – intendeva impegnare la Regione ad adottare misure di prevenzione di un fenomeno che trae origine in prima istanza da un deficit culturale. “Ritengo questa frase un’offesa alle oltre 65 donne uccise in Italia nei primi sei mesi del 2012 – commenta Depietri – e tra l’altro è proprio l’Emilia-Romagna a vantare, tra tutte le Regioni, il triste primato del numero di vittime, con 17 femminicidi nell’ultimo anno. Sono emozionata e indignata, e al prossimo Consiglio consegnerò al consigliere Alboresi le storie delle vittime, perché si renda conto che dietro a tutta questa violenza ci sono volti, sofferenze, famiglie. Non si possono dire cose del genere al giorno d’oggi”. Alboresi, uscito dall’aula al momento della votazione, passata all’unanimità (compreso il voto favorevole del collega di partito di Alboresi, Filippo Rossi), si difende contrattaccando: “Il tema della violenza sulle donne è troppo importante e troppo grave perché venga consentito a qualunque forza politica di strumentalizzarlo per fini di propaganda. Benché mai espresso chiaramente, in tutti i ragionamenti del PD su questo tema è sotteso un attacco pericoloso e preoccupante all’istituto della famiglia. Sembra che la famiglia sia generalmente un ambiente degradato dove l’uomo, sempre lui, dà libero sfogo ai suoi peggiori istinti dei quali la vittima è la donna. Mi dispiace ma non è così! E’ vero che all’interno di alcune famiglie si possono verificare episodi di violenza, ma non è la regola. E la violenza può andare anche dalla donna verso l’uomo, magari non fisica ma con atteggiamenti e gesti che possono suscitare dolore uguale se non superiore”. A giudicare improvvida l’uscita di Alboresi è però anche il consigliere Roberto Andreoli del Pdl, che nel tempo si è guadagnato ‘sul campo’ la fama di acerrimo avversario della maggioranza sempre allerta e vigile nel mettere in difficoltà e incalzare con le proprie interrogazioni e interventi i colleghi del centrosinistra. “Si è trattato di una dichiarazione davvero infelice. Il tema è importante e io stesso credo vada affrontato con serietà” commenta. Nei giorni seguenti all’episodio Depietri ha rincarato la dose: “L’altra sera – ha dichiarato l’esponente Pd – abbiamo assistito a una delle pagine più becere e rozze del Consiglio dell’Unione Terre d’Argine”.
Marcello Marchesini

In foto Daniela Depietri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here