Carta Giovani: la città in tasca

0
142

Giovani al centro. E’ questo lo spirito che ha spinto l’Amministrazione Comunale di Carpi a ridare slancio al progetto CartaGiovani, giunto quest’anno alla sua quinta edizione. “Un progetto che viene da lontano, reso possibile grazie al lavoro corale di numerosi soggetti della nostra città, che vuole rilanciare il protagonismo dei più giovani, favorendo la nascita di un rapporto sempre più stretto tra i ragazzi e il territorio”, ha sottolineato l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Carpi, Alessia Ferrari.

La card si rivolge ai residenti di età compresa tra i 15 e i 29 anni e a tutti coloro che, pur non vivendo qui, studiano negli istituti superiori e nei centri di formazione carpigiani. Il progetto, nato nel 2001, è infatti un tentativo di unire varie componenti della città: le associazioni di categoria e di volontariato, il tessuto produttivo, l’offerta culturale e ricreativa, i servizi e i giovani. “L’obiettivo – conclude Ferrari – è quello di fare in modo che i giovani possano sentirsi cittadini a tutti gli effetti, in grado di contribuire a migliorare la realtà che li circonda e poter contare su sempre maggiori opportunità per agevolare il loro percorso di crescita ed esprimere la loro intraprendenza”. Novità dell’edizione 2012 è l’opportunità di partecipare al progetto Volontar’io, come spiega il presidente della Fondazione Casa del Volontariato, Mauro Benincasa.

“Questo progetto si pone l’obiettivo di avvicinare un numero sempre crescente di giovani al mondo del volontariato. Ad oggi sono 20 le associazioni che si prestano ad affiancare i ragazzi che desidereranno prestare il proprio tempo per il bene della collettività, ma questo numero potrà aumentare in corso d’opera”. Le ore che i giovani dedicheranno al volontariato saranno poi convertite in “punti che consentiranno di ottenere premi e opportunità messi a disposizione dai vari partner che aderiscono al progetto; – continua l’assessore Ferrari – per offrire così un riconoscimento tangibile a coloro che doneranno il proprio tempo al servizio degli altri”. I possessori di CartaGiovani potranno usufruire anche di Taxi anch’io! (promosso da Assessorato Lavori pubblici, Viabilità e trasporti del Comune, in collaborazione con CoTaMo, Consorzio Taxisti Modenesi) per incentivare l’uso dei mezzi pubblici negli spostamenti notturni e garantire una maggiore sicurezza stradale. “L’iniziativa consente di usufruire, dalle 22 del sabato sera sino alle 4 della domenica mattina, di un servizio taxi collettivo sull’intero territorio comunale, frazioni comprese, a soli 4 euro a corsa, con la possibilità di prenotare.

Ad oggi – spiega C. Alberto D’Addese, assessore a Viabilità e Trasporti – Taxi anch’io effettua mediamente 50/60 viaggi tra il sabato e la domenica. Abbiamo da tempo ricevuto la richiesta di estendere il servizio anche al venerdì: stiamo cercando di reperire le risorse necessarie per farlo”. CartaGiovani, resa possibile grazie al contributo di Banca Popolare dell’Emilia Romagna e Radio Bruno, è anche un’opportunità per i ragazzi di ottenere sconti, agevolazioni e facilitazioni messe a disposizione da enti pubblici, associazioni, artigiani e commercianti aderenti all’iniziativa (33 al momento). CartaGiovani, che avrà validità fino al 31 dicembre 2013, sarà rilasciata gratuitamente agli interessati allo Spazio Giovani Mac’è! di viale De Amicis e al Quicittà di via Berengario.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here