Questione di energia…

0
138

Pilastro della medicina tradizionale cinese, con secoli di storia alle spalle, il Qi Gong – che il maestro malesiano Onn Loh insegna presso il Kinesi Sport Center (affiliato a Carpi 3000) – è una forma di meditazione che si esegue attraverso movimenti lenti del corpo che vengono guidati dalla concentrazione sull’energia vitale. Il maestro Loh, istruttore qualificato da più di quindici anni anche di Oki do Yoga e Meiso Shiatsu, spiega che “Qi, in cinese, significa sia respiro, energia che forza vitale, mentre la parola Gong si può tradurre con le parole abilità, arte, coltivare. Il termine completo si riferisce quindi a una tecnica del respiro applicata al movimento che consente di realizzare una perfetta armonia tra il corpo e la mente”. Il Qi Gong è inoltre parente stretto del Tai Chi Chuan, una forma lenta di combattimento.
“Nel Qi Gong – prosegue Onn Loh – l’individuo, attraverso il controllo del corpo, della mente e del respiro raggiunge il rilassamento dei muscoli, la stabilità dello spirito e la quiete della mente. Si tratta di una pratica che fa entrare in pieno gioco le energie soggettive del paziente, rinforzandone anche la capacità di resistenza alle malattie. I miglioramenti si manifestano ad ampio raggio a livello del sistema cardiovascolare, dell’apparato digestivo e dell’apparato respiratorio. Il Qi Gong favorisce infatti la circolazione sanguigna e chiunque lo pratichi può trarne giovamento. Attraverso la respirazione addominale inoltre, gli organi digestivi sono come massaggiati in modo da favorire la peristalsi gastrointestinale, e migliorare così le funzioni digestive”. Studi scientifici hanno dimostrato che gli esercizi di Qi Gong possono indurre il metabolismo fisiologico a un nuovo equilibrio. E a testimoniare i benefici del Qi Gong sono gli stessi allievi del maestro. Fiorella frequenta il corso dello specialista malesiano da più di quattro anni e non può più farne a meno: “da quando pratico il Qi Gong non soffro più di dolori alla schiena – spiega – e mi sento più distesa ed equilibrata. Mi bastano due lezioni alla settimana per sciogliere le tensioni e allontanare lo stress. Inoltre, Onn Loh, rinnovando costantemente il programma degli esercizi, mantiene sempre alta in noi l’attenzione e la motivazione”. Per Eddie non solo sono cessati i dolori articolari ma come racconta: “ho anche imparato ad avere maggiore consapevolezza del mio corpo e della mia postura per trovare un migliore bilanciamento. Inoltre, grazie ai preziosi suggerimenti di Onn Loh ho cambiato il mio approccio alla vita, cercando di vivere con meno ansia e frenesia e adottando un regime alimentare più sano ed equilibrato”. Per Cecilia e Gabriella il Qi Gong è l’esercizio psicofisico ideale, poiché “pur senza affaticarsi troppo, si ottiene una maggior flessibilità e tonicità del corpo e si esce dalla lezione col sorriso, riacquisendo energia e positività”. Marinella che è venuta a conoscenza del corso da un’amica racconta: “prima ero più ansiosa e tendevo a somatizzare i problemi quotidiani, mentre adesso sono decisamente più serena”. Alessandra e Andrea trovano nelle lezioni di Qi Gong l’occasione per ritagliarsi un po’ di spazio tutto per sé, rilassandosi e rigenerandosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here