Su Carpidiem le situazioni patrimoniali dei nostri amministratori

0
129

Sulla Rete civica cittadina (carpidiem.it) è possibile visionare i redditi e le situazioni patrimoniali (beni mobili e immobili) dei nostri rappresentanti e amministratori. E’ opportuno segnalare che i consiglieri svolgono di fatto la loro attività su base volontaria e che i redditi indicati sono perciò da ricondurre alla loro attività imprenditoriale, professionale o lavorativa e non a quella politica e amministrativa. Ai consiglieri spetta infatti per la loro partecipazione a Consigli e Commissioni un gettone che ammonta a circa 26 euro netti a seduta (nel 2011 sono state 30 le sedute di Consiglio e 34 quelle di Commissione). Il sindaco, gli assessori e il presidente del Consiglio Comunale invece percepiscono un’indennità di carica poiché svolgono un’attività a tempo pieno. L’indennità è calcolata per 12 mensilità e senza contributi per chi non è in aspettativa; al netto ammonta a: 2.950 euro mensili per il sindaco Enrico Campedelli (Reddito Complessivo Lordo personale: 54.636 euro), 2.200 per il vice sindaco Alessia Ferrari (Reddito Complessivo Lordo: 32.819 euro) e 1.950 euro per assessori e presidente del Consiglio Comunale Giovanni Taurasi. La spesa politica del Comune (sommando indennità degli amministratori, gettoni per Consigli e Commissioni, contributi ai gruppi), grava sulle tasche di ciascuno di noi per circa 5 euro l’anno.
E sul fronte della riduzione dei costi della politica, il nostro Comune cosa ha fatto? L’amministrazione comunale, lo scorso anno, ha ridotto la Giunta di un assessore, portando il numero dei componenti a 7; ha ridotto i finanziamenti ai gruppi consiliari, da 5.500 euro complessivi del 2009 agli attuali 2000 e ha razionalizzato le spese per le sedute di Consiglio. Dal prossimo mandato (dalla primavera del 2014 quindi) è prevista la riduzione del numero degli assessori e dei consiglieri, che passeranno da 30 a 24.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here