I dati 2011 di Giunta e Consiglio Comunale

0
112

Inizio d’anno, tempo di bilanci. Ecco i dati relativi alle attività del Consiglio comunale e della Giunta comunale nel 2011.
“I dati confermano – spiega il presidente del Consiglio Giovanni Taurasi – l’alta percentuale di partecipazione e presenze dei consiglieri, che è mediamente superiore all’87%, con 7 consiglieri che hanno partecipato a tutte le 30 sedute del 2011” . Per la precisione si tratta del sindaco Enrico Campedelli, del presidente del Consiglio Giovanni Taurasi, dei consiglieri del PD Davide Dalle Ave, Maria Viola Baisi, Roberto Arletti, Bruno Pompeo e del consigliere del PdL Cristian Rostovi. “Il numero di atti è lievemente inferiore a quello dell’anno precedente (187 atti a fronte dei 216 del 2010 e dei 189 del 2009, ndr) poiché alcune competenze sono passate all’Unione Terre d’Argine – spiega Taurasi – mentre il numero di sedute è in linea con quelle degli anni precedenti (30 sedute nel 2011) poiché alcune date del civico consesso sono state dedicate a temi specifici, a Consigli comunali aperti o tematici o ad eventi commemorativi” 
Una novità rilevante di quest’anno è stato il passaggio dalla diretta video alla registrazione audio delle sedute del Consiglio e alla possibilità di ascoltare on-line la diretta audio o scaricare in qualsiasi momento il file audio. “Il numero di accessi alla diretta video era piuttosto ridotto e i costi della gestione prevedevano un operatore o qualcuno che si occupasse poi del trattamento del video. Vista la penuria di risorse, abbiamo fatto di necessità virtù: il passaggio alla registrazione audio ci ha permesso di azzerare le spese e di restituire comunque un servizio al cittadino, che adesso può scaricare il file audio quando preferisce. I dati hanno dimostrato un notevole interesse per il servizio, con un numero di accessi di gran lunga superiore alla diretta video – conclude Taurasi – le prime sei audioregistrazioni inserite nell’archivio della Rete civica hanno avuto una media infatti di oltre 140 visite l’una, a fronte di accessi molto più limitati alla diretta video, che ormai si limitavano a una trentina per seduta”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here