Il miracolo di Natale

0
40

“Probabilmente non le restano che una ventina di giorni da vivere”: era questo il verdetto che, a marzo di quest’anno, sembrava condannarla inappellabilmente a causa di un tumore a livello del trigono vescicale. Se non che Annabella – il volpino che da 11 anni è a pieno titolo uno dei membri della famiglia della carpigiana Loredana Malavasi – ha nei suoi proprietari degli amici più che dei padroni. Amici che le vogliono bene sino al punto di non arrendersi a una situazione nella quale moltissimi altri avrebbero rinunciato a combattere. In seguito al fallimento della cura con antibiotici, infatti, le strade, per Annabella, sembravano essere o quella dei farmaci palliativi antiinfiammatori o della chemioterapia selettiva di ultima generazione. A questo punto, però, è arrivata l’idea che probabilmente ha salvato la cagnolina: contattare lo staff dell’ambulatorio Di Bella a Bologna, chiedendo di indicare un veterinario che adottasse il metodo antitumore del professore modenese scomparso nel 2003, che tante polemiche e altrettante speranze aveva suscitato nell’ambiente scientifico. “Sono stati velocissimi e molto disponibili” dichiara Loredana. Dopo un’altra trafila di esami, è iniziata la cura con il metodo Di Bella: molto costosa e complicata perché composta di sostanze e principi attivi diversi tra loro. E’ a questo punto, però, che è possibile dare una notizia che ha davvero dell’incredibile: non solo Annabella non è scomparsa ma, dopo ben nove mesi di cure amorevoli, potrà trascorrere le feste con la sua famiglia, perché è viva e vegeta e, considerate le condizioni, in buona salute. “Siamo ancora qui – commenta Loredana, senza volersi lasciare trasportare dall’entusiasmo, confermando quell’atteggiamento pragmatico che ha sempre mantenuto dall’inizio della vicenda – ed è una bella cosa”. A gennaio Annabella entrerà nel suo dodicesimo anno di vita: un traguardo che, considerando i pronostici, sarebbe sembrato ai più semplicemente velleitario. “All’inizio del nuovo anno la sottoporremo ad un check-up completo per verificare le sue condizioni globali”. Per ora continua a scodinzolare e a fare le feste alla sua amata Loredana. E possiamo giurarvi che, a guardarla spostarsi per il giardino, sembra proprio felice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here