Imprese: attenzione ai contratti recapitati via posta

0
114

Missive poco chiare stanno arrivando agli imprenditori dell’Area Nord e di Carpi. “Stiamo parlando – si legge in una nota di Cna – della proposta di adesione ad un registro per la raccolta di dati commerciali sulla cui validità si può avanzare più di una riserva, ma che al contrario determina l’esborso di diverse centinaia di euro, oltre un migliaio, per l’esattezza. Si tratta di lettere, con tanto di bollettino postale, che stanno arrivando in questi giorni alle imprese”. Il consiglio è quello di porre molta attenzione alle condizioni (con particolare riferimento ai termini pluriennali dell’accordo proposto, con il meccanismo del tacito assenso per il rinnovo), e i riferimenti legislativi (nel caso in questione, la legge e i tribunali slovacchi come organi competenti in materia). Abbastanza paradossale, se si pensa che si tratta dell’adesione a un registro nazionale.
“Ad aggravare e rendere più subdolo questo tentativo, la citazione di un Cens che può far pensare al censimento ad oggi in corso. Si tratta quindi di proposte che, per come sono formulate e strutturate, possono indurre le imprese a prestare il consenso senza avere ben compreso l’oggetto e i termini essenziali del contratto, con conseguenti ripensamenti che, il più delle volte, risultano di difficile gestione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here