San Valentino: voi festeggiate?

0
69

Caro Cristian, mi è capitato spesso di sentire persone dire che non festeggiano San Valentino perchè “è una festa consumistica”: persone che talvolta guidano la Bmw, hanno il Moncler come giubbotto e l’I Phone di ultima generazione in tasca. Il “consumismo” rischia, quindi, di trasformarsi in un alibi per evitare una carineria in più, un gesto di generosità. Un’occasione di festa è talvolta solo un piccolo pretesto per sentirsi “uniti” una volta in più. L’altra versione accreditata per rifuggire da “San Valentino” è: “Io i regali li faccio tutto l’anno, non quando mi dicono di farli”. E finisce così che il mazzo di fiori evitato a San Valentino, in realtà, non arriva proprio mai. Non penso sia necessario spendere e spandere, nè sentirsi obbligati a festeggiare in un ristorante a 4 stelle se l’idea non piace: a volte, però, basta un bel biglietto. Pensato, curato e donato, senza per forza dar sfoggio di anticonformismi a orologeria. Una cenetta fatta in casa a lume di candela, con le proprie mani. Un pensiero, un’idea, un’occasione in più, senza per forza dargli chissà quali significati. Se è il 16 febbraio è uguale: ma se in nome della “festa inutile” non si è mai pronti a dare, meglio farsi qualche domanda in più. Potrebbe essere, semplicemente, un po’ di aridità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here