Sospesa la condanna a morte

0
117

Di fronte al polverone sollevato l’Amministrazione mostra il fianco: “Entro la fine del mese – assicura D’Addese – insieme all’assessore all’Ambiente Simone Tosi, incontrerò i residenti della strada interessata e cercheremo una soluzione condivisa, ascoltando le loro richieste”. L’obiettivo è la soddisfazione di tutti, rimarca D’Addese che ci precisa però a puntualizzare: “Prima delle elezioni, quando il progetto fu discusso nelle sedi preposte, nessuno sollevò obiezioni. Quindi ora non siamo disposti a riportare la discussione in Consiglio Comunale, i nostri interlocutori sono soltanto i residenti di via Focherini, a cui vogliamo dare risposte”. Per il momento i savi bagolari sono al sicuro… la nostra speranza è che l’Amministrazione trovi il coraggio di fare dietrofront, decidendo di infilare, mese dopo mese, qualche soldino nel salvadanaio, per dedicarsi al taglio delle radici, non solo su via Focherini ma su tutte quelle strade dove, nel corso degli ultimi anni, si è verificato il sollevamento e la fessurazione dell’asfalto, a partire da via Dallai, la prima tra le tante a cui l’Ente Pubblico vuol metter l’accetta… ops, la mano!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here