Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
In 1.200 alla White Run di Carpi
Carpi | 01 Luglio 2018

Sport, solidarietà e natura. Questo e molto altro è White Run – Di corsa per vincere la sete!. La manifestazione, andata in scena questa mattina, domenica 1° luglio, e organizzata dall'associazione Ho avuto sete onlus, ha solo due anni di vita ma è già diventata grande.

I partecipanti alla camminata immersa nelle verdi campagne di Santa Croce sono infatti passati dagli 800 della passata edizione a ben 1.200! Numeri ben oltre le aspettative degli organizzatori, felicissimi che tanti carpigiani e non solo abbiano raccolto il loro invito, contribuendo così “alla realizzazione del progetto numero 34, ovvero la costruzione delle nuove aule didattiche e dei laboratori per la scuola superiore di Chikuli, in Malawi. Grazie a tutti voi – hanno commentato emozionati – per essere qui: insieme potremo fare qualcosa di davvero importante”.

Presente per un saluto anche il neo presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi, Corrado Faglioni: “siamo davvero orgogliosi di poter aprire il nostro parco per una manifestazione dalle finalità solidali tanto importanti. Auspico – ha commentato – che questo luogo, solitamente chiuso al pubblico, possa ospitare molte altre occasioni come questa”. Un auspicio assolutamente condivisibile considerata la straordinaria bellezza di questo angolo di Santa Croce. Un parco ricco di essenze autoctone, dove il verde regna sovrano e il canto degli uccelli costituisce una piacevole e ininterrotta colonna sonora. Un luogo che merita di essere valorizzato e di essere usufruito dalla cittadinanza. Tutto è già pronto, sentieri compresi. A mancare, ora, è solo la volontà dell'ente.

Oggi, per il secondo anno consecutivo, i partecipanti alla White Run ne hanno potuto avere un delizioso assaggio: due chilometri, dei tre percorsi previsti di 5, 7 e 11 chilometri, infatti, erano all'interno di questo giardino capace di rapire per bellezza e suggestione.

Una mattina di sport, insomma, rinfrescata da una piacevole brezza e impreziosita dalla consapevolezza che tutti, con una passeggiata o una corsa, hanno potuto contribuire a rendere il progetto della scuola superiore di Chikuli un po' più vicino.

Jessica Bianchi

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie