Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
L’appello dei residenti: “qualcuno faccia qualcosa”
Carpi | 08 Giugno 2018

“Siamo esasperati. Non ne possiamo più”. E’ questa la denuncia di alcuni residenti del centro storico, tra le vie Bonomi, Einaudi e Mazzali. “La situazione è grave e nessuno fa niente, a partire dalle Forze dell’Ordine”.

Da anni, raccontano i cittadini, “assistiamo inermi e sgomenti alle scorribande di un manipolo di giovani, perlopiù di origine straniera, che dettano il buono e il cattivo tempo. Tra loro vi sono anche un paio di spacciatori e, sotto le nostre finestre, di sera e nei weekend non è insolito imbattersi in spiacevoli operazioni di compravendita”. Più volte alcuni residenti hanno tentato di redarguirli ma senza successo: “questi ragazzi, una decina circa, in barba a ogni regola di convivenza civile e di legalità, non solo vendono droga a minori ma minacciano e ingiuriano chi tenta di cacciarli, forti del fatto che rimarranno impuniti. E’ scandaloso che le istituzioni restino con le mani in mano”.

Sinora gli appelli alle Forze dell’ordine sono caduti nel vuoto: “abbiamo fatto numerose segnalazioni ma il malcostume ormai è annoso. Non cambia nulla. Perché nessuno ci tutela? La sicurezza dei cittadini non è forse una priorità? Noi vediamo gente delinquere quotidianamente mentre le persone perbene sono costrette a chiudersi in casa. Passino gli schiamazzi ma la situazione qui è davvero degenerata. Siamo preoccupati”. L’invito di questi residenti alle Forze dell’Ordine è chiaro: qualcuno ripristini rispetto delle regole e sicurezza, due diritti sacrosanti.

Jessica Bianchi


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie