Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Il potere delle zenzero
Farmacista | 27 Gennaio 2017

Molte volte siamo alla ricerca di qualcosa che possa migliorare la nostra digestione, senza però ricorrere a farmaci:  una delle più interessanti soluzioni è la tisana allo zenzero. Lo zenzero,  utilizzato soprattutto nella medicina orientale per le sue proprietà stimolanti sul sistema nervoso e per la sua azione calmante su varie tipologie di disturbi (in Cina, ad esempio, è particolarmente diffuso per la sua azione sulla forza e sull’energia dell’uomo), è una delle spezie maggiormente impiegate in campo terapeutico.  Lo zenzero viene soprannominato “spezia calda”, poichè  in grado di svolgere un’azione stimolante sulla circolazione e di bloccare il vomito. Spezia dalle notevoli proprietà antisettiche, è utile anche per aumentare la flora batterica intestinale e per sconfiggere coliti e diarree.
 

Ricetta tisana zenzero
Lo zenzero è una di quelle spezie che svolgono essenzialmente una funzione stimolante del benessere generale, ma viene consigliata in modo particolare per le digestioni lente e per tutti quei disturbi che colpiscono l’apparato gastrointestinale, così come per combattere i dolori di natura reumatica. E’ abbastanza facile preparare una tisana, sotto forma di decotto, a base di zenzero, da consumare perlopiù nelle ore serali prima di andare a dormire, oppure dopo pasti particolarmente “pesanti”, per ritrovare una condizione di relax. Per realizzare una tisana a base di zenzero, sarà necessario tagliare a fettine la radice, senza però pelarla.
Avremo poi bisogno di un cucchiaio di miele (per dolcificare la tisana), una limetta, 800 ml di acqua e venti grammi di zenzero.
Dopo aver fatto bollire l’acqua nel pentolino, versarvi lo zenzero.
Spegniamo il fuoco e lasciamo in infusione il composto per almeno dieci minuti.
Il passo successivo è quello di spremere la limetta e poi inserire il suo succo all’interno della tisana. E’ preferibile  consumarla calda.e


Altre notize della rubrica Farmacista
Tutte le notizie di questa rubrica

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie