Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Una bella pagina di solidarietà
Carpi | 07 Ottobre 2019

Una bella festa della gratuità si è celebrata a Soliera, domenica 6 ottobre, in occasione della terza edizione della Giornata della Solidarietà: oltre 200 persone tra familiari e volontari insieme a numerose autorità in rappresentanza delle Istituzioni di cui la Fondazione Progetto per la Vita è partner per vari progetti. Un attestato di attenzione e di riconoscimento di ciò che rappresenta per il sistema del welfare della Regione la rete delle associazioni e delle cooperative sociali è venuto dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini che con il suo intervento ha dato il via all’evento. “Una regione la nostra, la prima come numero di volontari e di associazioni, – ha ribadito Bonaccini – che non solo non vuole arretrare dagli attuali livelli dell’assistenza e dell’accompagnamento alle persone fragili, ma che si proietta verso nuove sfide come il progressivo invecchiamento della popolazione con tutto ciò che comporta per le famiglie e per le istituzioni che devono governare questo fenomeno”. Con Bonaccini a rappresentare la Regione anche il consigliere Enrico Campedelli. La Giornata della Solidarietà si inserisce all’interno delle iniziative che a livello locale e nazionale intendono valorizzare la Giornata del Dono, istituita nel 2015, proprio per mettere in evidenza quanto sia importante per una società la dimensione della gratuità a tutti livelli, dalla politica all’imprenditoria e non solo relegarla ad una caratteristica del volontariato. E’ quanto hanno affermato Edoardo Patriarca, già presidente dell’Istituto Italiano della donazione (IID), insieme a Nicola Marino, presidente della Fondazione Casa del Volontariato di Carpi e consigliere della Fondazione Cassa di Risparmio.
Il presidente della Fondazione Progetto per la Vita, Sergio Saltini, ha poi illustrato i progetti di autonomia e vita indipendente promossi in sinergia con le Istituzioni in particolare con i Servizi Sociali dell’Unione Terre d’Argine rappresentati dal presidente e sindaco di Soliera Roberto Solomita, dal referente per le politiche Sociali e sindaco di Carpi Alberto Bellelli, con gli assessori Tamara Calzolari (Carpi) e Cristina Zambelli (Soliera) e il dirigente William Sgarbi, poi l’ASP con il suo presidente Cristiano Terenziani, insieme all’Azienda Usl di Modena. “Si tratta di un lavoro di squadra – ha sostenuto Saltini ringraziando tutti i presenti – dove ognuno porta avanti un pezzo per fare in modo che sempre più i progetti per il dopo di noi trovino attuazione, come le vacanze di sollievo, i percorsi di autonomia nell’appartamento di via Cadamosto, l’inserimento nel care residence di Novi, le schede sul progetto di vita...Davvero è stato fatto tanto in questo anno”.


Nel corso della manifestazione sono stati consegnati i riconoscimenti alle scuole superiori di Carpi per i progetti dedicati agli alunni con disabilità. Una menzione speciale con contributo di 400 euro al progetto dell’IPSIA Vallauri, per gli altri progetti la borsa di studio prevede un contributo di 200 euro. Un grazie ai docenti dell’ITI Da Vinci e dell’IRC Meucci per essere intervenuti a raccontare il loro impegno.
Sempre nell’ambito delle iniziative con le scuole il presidente di ADIFA, Luigi Lamma, ha illustrato le donazioni effettuate dall’associazione a favore di alcune scuole (Verdi, Fassi e Focherini per un ammontare di circa 5.000 euro) per dotare le aule di sostegno di angoli e pareti morbide per accogliere gli alunni con disabilità che necessitano di ambienti più confortevoli.
A testimoniare nei fatti la possibilità di una positiva inclusione delle persone con disabilità sono intervenuti per il servizio ai tavoli i ragazzi dell’associazione Magicamente Liberi di Savignano sul Panaro, che durante l’estate gestiscono un chiosco in un parco cittadino, insieme ai giovani scout del gruppo di Limidi. Una bella pagina di solidarietà e di fraternità scritta a più mani da tanti attori per far sentire alle persone e alle famiglie che convivono ogni giorno con la disabilità la compagnia fattiva di tanti amici.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie