Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Un motoscafo Lamborghini ha attraversato Piazza Martiri
Carpi | 18 Luglio 2019

In estate tutto può accadere, persino vedere un motoscafo attraversare la nostra bella Piazza. E non un motoscafo qualunque bensì un prototipo motorizzato Lamborghini. E’ successo mercoledì 17 luglio, poco prima delle 13, quando il collezionista norvegese Fredrik Skjoeldt è giunto con due amici trainando su un rimorchio il prototipo realizzato nel 1989 dal cantiere italiano A. Mostes.
Progettato per essere una versione da turismo dei motoscafi off-shore Lamborghini, il prototipo è equipaggiato con due motori V12 derivati dall’LM002 capaci di erogare una potenza massima di 870 cavalli e di far raggiungere la velocità di 55 nodi, quasi 100 km/h.
I collezionisti norvegesi erano stati in mattinata in una visita ufficiale presso la Lamborghini di Sant’Agata Bolognese e sulla via per Montecarlo, dove metteranno in acqua il motoscafo, hanno deciso di fare una sosta a Carpi per rendere omaggio a una delle più belle piazze di Italia.
“Appena ho saputo della volontà di Fredrik Skjoeldt di far posare il prestigioso motoscafo nella piazza - spiega Raffaello Porro, titolare di StudioRPR, che ha organizzato la breve sosta - ho contatto la Polizia Municipale illustrando l’opportunità. Ho riscontrato un atteggiamento molto positivo che si è concretizzato in breve tempo nell’autorizzazione per una sosta in piazza scortati da una pattuglia. Sono intervenuti il sindaco Alberto Bellelli e Daniele Giglioli, presidente di Confcommercio di Carpi, di cui sono consigliere. Un’operazione semplice, che definirei una bella cartolina da Carpi”.
Fredrik Skjoeldt è un collezionista di Lamborghini di Oslo, che ama molto l’Italia e che viene in Emilia due o tre volte l’anno. Memorabile la sua partecipazione al cinquantesimo anniversario di Lamborghini nel 2013, quando rimase, per i tre giorni dell’evento, nella piazza principale di Sant’Agata Bolognese con una sua Countach bianca. In quell’occasione partecipò anche suo padre Harald Skjoeldt, ex campione di bodybuilding norvegese e ora restauratore di Lamborghini e presidente del Lamborghini Club Norvegia. In quell’occasione venne in Italia con una Lamborghini Miura, un tempo proprietà di Frank Sinatra, con la quale vinse il Concorso di Eleganza, in occasione dell’Anniversario Lamborghini.
Un legame molto forte quindi tra due importanti estimatori del Made in Italy norvegesi, dell’Emilia e delle città di Sant’Agata Bolognese e di Carpi, che ha trovato modo di manifestarsi grazie al supporto di StudioRPR, società di consulenza strategica e di comunicazione, che opera a livello internazionale con base a Carpi. StudioRPR ha, tra i suoi obiettivi, la valorizzazione di Carpi e dei suoi cittadini a livello internazionale. “Tra poco meno di un mese - conclude Raffaello Porro - porteremo in California la pittrice carpigiana Francesca Lugli. Un suo acquerello sarà il premio di un’importante concorso di eleganze durante il raduno Concorso Italiano del 17 agosto a Monterey. Si tratta di un’esperienza internazionale importante per Francesca, che conferma la qualità artistica e l’universalità del suo messaggio”.
Chiara Sorrentino

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie