Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Spacciavano droga nelle scuole: i Carabinieri fermano due minorenni e ne denunciano altri 35
Carpi | 17 Luglio 2019

Alle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Carpi hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal G.I.P del Tribunale per i Minorenni di Bologna, con la quale è stato disposto il collocamento in comunità di due minorenni, di 17 anni, residenti a Cento di Ferrara, ritenuti al vertice di un’organizzazione di giovanissimi dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti all’interno di alcuni istituti scolastici delle province di Modena, Ferrara e Bologna.
Nell’ambito delle operazioni sono state eseguite diverse perquisizioni domiciliari, delegate dalla Procura minorile bolognese che ha coordinato le indagini.
L’operazione, a conclusione di un’indagine avviata nell’agosto 2018, è stata condotta impiegando 40 Carabinieri del Comando Compagnia Carabinieri di Carpi con l’ausilio di un cane antidroga del Nucleo Cinofili di Bologna. L’indagine è scattata nell’agosto scorso quando i Carabinieri avevano fermato nel cortile di una scuola superiore di Finale Emilia alcuni giovani di cui uno in possesso di un ingente quantitativo di marijuana. La droga, perlopiù hashish e marijuana, veniva nascosta nelle cover dei cellulari, negli skateboard o nelle cuciture dei cappellini e spacciata tra i giovanissimi. Luoghi prediletti le scuole, i parchi e gli oratori di Carpi, Mirandola, Finale Emilia e Crevalcore. Il giro d’affari, di migliaia di euro, coinvolge perlopiù giovani italiani.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie