Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Operazione Albatros: 8 gli indagati per traffico di cocaina operanti tra le province di Modena Ferrara e Mantova
Carpi | 27 Giugno 2019

Alle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Carpi hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P del Tribunale di Modena, su richiesta del Dottor Amara, Sostituto Procuratore che ha coordinato le indagini dei Carabinieri, con cui è stata disposta la custodia in carcere per cinque stranieri (quattro marocchini e un nigeriano) e tre italiani, indagati di reati connessi allo smercio di cocaina, eseguendo contestualmente una dozzina di perquisizioni domiciliari. Le indagini, avviate nella primavera del 2018, hanno fatto luce su un vasto traffico di cocaina nelle città di Carpi, Finale Emilia, San Felice sul Panaro, Mirandola, Modena, Mantova, Carbonara di Po, Cento e Ferrara.  
L’operazione denominata Albatros è stata condotta impiegando 50 militari della Compagnia di Carpi, con l’ausilio delle aliquote operativa e radiomobile.

A gestire l’organizzazione una marocchina di 28 anni che ha rilevato dal padre di 44 anni l’attività criminale la cui base era il Bar Laghetto Il Triangolo di Finale Emilia. Qui arrivava la droga, cocaina, ma anche lsd, ecstasy ed eroina che la ragazza spacciava personalmente ma anche servendosi di pusher, tra cui il nigeriano.

La droga arrivava dal ferrarese: coinvolti nel giro anche tre italiani residenti a Casumaro nel ruolo di spacciatori. L’indagine è partita dopo l’arresto del padre della marocchina accusato di violenza in famiglia ai danni della moglie.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie