Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Città in festa col Patrono
Carpi | 15 Maggio 2019

“Questo sarà il Patrono delle famiglie e della musica. Dopo il successo della scorsa edizione, infatti,  - sottolinea il presidente del Comitato Festa del Patrono di Carpi, Paolo Leporati - abbiamo deciso di rinnovare il nostro impegno per promuovere occasioni di benessere e divertimento per le famiglie e di dar vita a momenti musicali per tutti. La musica è cultura e, pertanto, organizzeremo quattro concerti  all’interno della Cattedrale, della Sagra e della Chiesa del Cristo, rivolti a tutte le orecchie”. Decine gli appuntamenti che faranno da cornice alle celebrazioni liturgiche per il Patrono della città, San Bernardino da Siena, da venerdì 17 a lunedì 20 maggio.

Concerti, animazione per i più piccoli, volontariato, sport, beneficenza, estrazione dei vincitori della lotteria e molto altro: questi, in sintesi, gli appuntamenti della quattro giorni di iniziative promosse dal Comitato per il Patrono - giunto alla sua seconda edizione dopo il rinnovo dei componenti avvenuto nel 2018 - e realizzati con il patrocinio di Diocesi e Comune di Carpi.

“Una festa popolare - ha aggiunto don Rino Bottecchi - che sa coniugare valori spirituali e culturali. Uniti nel nome del nostro santo, i carpigiani potranno godere di un ricco programma e di numerose occasioni da condividere insieme andando così oltre l’individualismo dominante”.

La giornata di sabato 18 maggio vedrà, dalle 9 alle 19, in Piazza Martiri, le Bancarelle della Solidarietà delle associazioni di volontariato, impegnate nel far conoscere le proprie attività e proporre mercatini di autofinanziamento. “La festa del Patrono - spiega Nicola Marino, presidente della Fondazione Casa del Volontariato - ci ricorda la nostra identità ed è innegabile che il volontariato ne sia un tratto fondante. Il mondo del volontariato ha quindi voluto essere presente non solo con le tradizionali bancarelle ma anche col Villaggio della Salute. Giunto alla seconda edizione e promosso da Casa del Volontariato e Ausl di Modena, il Villaggio rappresenta un’occasione preziosa per sensibilizzare la cittadinanza circa la vitale importanza di adottare sani stili di vita per prevenire numerose patologie”.

L’iniziativa, che si svolgerà nella giornata di domenica in Piazza Garibaldi, vedrà, oltre alla partecipazione di medici ed esperti di alimentazione e benessere, anche quella del musicista Alberto Bertoli, dello chef stellato Igles Corelli e del conduttore televisivo Andrea Barbi. “E a unire Piazza Martiri e Piazzetta, - conclude Nicola Marino - allestiremo in corso Alberto Pio una mostra con le vignette del concorso di grafica Umoristi a Carpi, quest’anno dedicato al tema della tutela dell’ambiente e alle materie plastiche (alle 9, all’Auditorium Loria, si svolgeranno la premiazioni del concorso)”. Sabato 18 maggio, dalle 15 alle 20, Biagini Emporio Giocattoli, Bottega del Bimbo e Città del Sole animeranno il Cortile d’Onore di Palazzo Pio con la seconda edizione del Cortile delle Meraviglie. “In una cornice sicura e protetta - spiega Gianni Bassoli, componente del Comitato - tre negozi di giocattoli uniranno le forze mettendo in campo il meglio della loro offerta per intrattenere così bambini e famiglie. Durante il pomeriggio la compagnia musicale InCanto allieterà i presenti con un medley di musical e grandi classici, unitamente ai truccabimbi della Croce Rossa”. Il Cortile sarà pronto a proiettare i bambini in un mondo di magiche avventure anche domenica 19, dalle 10 alle 20. La festa prosegue, alle 18, con il vernissage della mostra fotografica Maestà del Carpigiano di Giorgio Pinelli in Sala Duomo, mentre alle 21 in Cattedrale si terrà il tradizionale Concerto di arie sacre.

La giornata di domenica 19 maggio si aprirà con il Mercato straordinario che, a cura dell’Associazione Forum 1344 Mercati di Carpi, animerà Piazza Martiri dalle 8 alle 20. Domenica si potrà poi contribuire al finanziamento delle attività del Comitato per il Patrono, partecipando, alle 12,30, al Pranzo di autofinanziamento che si svolgerà presso Bistrò53, nel bel parco di Villa Chierici, al civico 130 di via Bollitora interna (per informazioni e prenotazioni 335.433627 - patronocarpi@gmail.com). “Siamo davvero felici di ospitare il pranzo nel nostro Bistrò53, un luogo nel quale lavorano numerosi ragazzi svantaggiati. Un modo per rimettere al centro la dignità del lavoro e, in particolare, per accendere una luce sulle persone con disabilita”, ha aggiunto Sergio Zini, presidente della Cooperativa sociale Nazareno. Alle 17, invece, le volte della Sagra si colmeranno delle melodie del Faith Gospel Choir e delle sue suggestioni. “Il nostro coro - spiega Margherita Po, vice presidente dell’associazione culturale Faith Gospel Choir - è diretto dal maestro Nehemiah Hunter Brown, cantante, pianista, arrangiatore e compositore, originario della Virginia. Grazie a lui abbiamo iniziato ad amare la bellezza di questo canto e a impararlo nella sua autenticità. Siamo onorati di rappresentare una novità all’interno del cartellone di eventi di questa edizione della festa patronale e siamo certi che il nostro canto, perfetta unione di sacro e profano, saprà coinvolgere e appassionare tutti i presenti”.

A chiudere la giornata sarà, infine, il Concerto dei Cori Arcobaleno di Ushac - Associazione Sportiva portatori di Handicap Carpi e Le nuvole del Gruppo Parkinson, diretti dalla maestra Francesca Canova, alle 21, presso la Chiesa del Cristo. “Il canto corale - ha sottolineato il presidente di Ushac, Carlo Alberto Fontanesi - si è rivelato nel corso degli anni un utile strumento per far socializzare le persone con disabilità o affette dal Morbo di Parkinson. Quando cantano queste persone si sentono valorizzate, felici”.

Lunedì 20 maggio, le celebrazioni liturgiche vedranno il proprio culmine nella Processione: partenza alle 17:30 dalla Chiesa di San Bernardino e arrivo in Cattedrale, dove, alle 18, sarà celebrata la Santa Messa presieduta dal vescovo monsignor Francesco Cavina. A seguire, sempre in Cattedrale, avrà luogo il Concerto del Coro Mani Bianche: assieme ai bambini che possono utilizzare la voce, altri con deficit uditivi e visivi faranno ‘cantare le mani’, indossando dei guanti bianchi che si muoveranno nell’aria dipingendo emozioni grazie alle molteplici possibilità offerte dalla Lingua dei Segni. Al termine dell’esibizione sarà poi conferito il Premio Mamma Nina, assegnato dal Presidente del Comitato Leporati e dalla giornalista Maria Silvia Cabri.

Nel pomeriggio, prima e dopo la Messa, sul sagrato del Duomo i fedeli potranno inoltre ascoltare il suono della campane sapientemente suonate dai campanari dell’Unione dei Campanari Bolognesi.  Alle 20, infine, in Sala Duomo, si svolgerà l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria. “Siamo davvero soddisfatti – conclude Paolo Leporati – di aver potuto, anche quest’anno, approntare un programma di tutto rispetto, in grado, riteniamo, di soddisfare i gusti di molteplici fasce di cittadinanza, dalle famiglie con bambini ai ragazzi, dagli amanti della musica agli appassionati di fotografia. Ricordo che, se questo è possibile, lo si deve anche agli sforzi di un incredibile gruppo di volontari che, animati soltanto dall’amore per la propria città e dalla devozione al nostro Santo Patrono, si occupano di organizzare tutte le iniziative”.

Jessica Bianchi 

  

 

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie