Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
La sfida dell’assistenza tra le mura domestiche
Carpi | 06 Maggio 2019

Come dare cura e assistenza alle persone fragili mantenendole nel quadro dei loro affetti e dell’ambiente che conoscono e che meglio può sostenerli? Domiciliarità è la risposta che si danno con voce concorde sia i familiari che i servizi. Ma come tenere le persone nella loro casa garantendo al tempo stesso qualità e sostenibilità sia per l’assistito che per il caregiver familiare? A questa domanda daranno le loro risposte i numerosi relatori che interverranno al convegno Dare cura in una nuova dimensione di domiciliarità che si terrà a Carpi presso l’Auditorium Loria sabato 11 maggio, alle 9,30.
Presentato da Loredana Ligabue, responsabile area cura della Cooperativa sociale Anziani e non solo, introdurrà il tema Claudio Falasca con  una ricerca realizzata da Auser a livello nazionale sulle criticità che rappresenta la situazione esistente, ma sarà anche l’occasione di confronto fra numerosissime esperienze: dal Verbano alla Romagna, da Bologna a Reggio Emilia:  esperienze che si stanno realizzando con un alto grado di innovazione organizzativa e tecnologica, senza mai dimenticare la qualità delle relazioni e l’empatia che crea coesione sociale e facendo perno sulla figura del caregiver familiare, sul supporto organico dei servizi sociali e sanitari, sul valore di una comunità inclusiva.
Introduce la discussione Stefania Ascari, direttore del Distretto sanitario di Carpi e conclude Alberto Bellelli in qualità di assessore alle politiche sociali dell’Unione Terre d’Argine. L’iniziativa apre il Caregiver Day 2019 (realizzato dalla Cooperativa sociale Anziani e non solo con il sostegno dell’Unione delle Terre d’Argine e il patrocinio di Carer-Associazione dei Caregiver dell’Emilia Romagna, della Regione Emilia Romagna, dell’AUSL di Modena): un insieme di momenti di riflessione e confronto che, durante tutto il mese di maggio, si susseguiranno sulle tematiche dell’assistenza, del ruolo e degli strumenti a supporto del familiare che si prende cura.
La partecipazione è gratuita.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie