Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Cosa fare oggi per assicurarsi una vecchiaia serena domani
Carpi | 11 Marzo 2019

Quali sono gli strumenti giuridici che i cittadini hanno a disposizione per assicurarsi, dal punto di vista della gestione patrimoniale, una vecchiaia dignitosa? A illustrarli è la 15ˆ Guida per il Cittadino intitolata La Terza età - Strumenti patrimoniali, opportunità e tutele: il testo, realizzato dal Consiglio Nazionale del Notariato unitamente alle associazioni dei consumatori, verrà presentata alla cittadinanza il 18 marzo, alle 15,30, presso l’Auditorium della Biblioteca Loria. 

L’appuntamento, gratuito e patrocinato dal Comune, spiega il sindaco Alberto Bellelli, “costituisce un momento di conoscenza e approfondimento importante per programmare sin da ora le azioni da mettere in campo sul fronte patrimoniale per assicurarsi un futuro dignitoso anche qualora si dovessero presentare situazioni complesse di fragilità o non autosufficienza”.

L’Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo: “un quarto della popolazione italiana rientra già nella fascia Over 65 e, secondo le proiezioni, nel 2030 salirà a un terzo (ndr - a Carpi gli over 65 sono 16.361 - dato aggiornato al 31.12.2017). Una vera e propria esplosione con la quale dobbiamo misurarci sin da oggi per tentare di gestire al meglio il progressivo invecchiamento delle nostre città”, ha aggiunto l’avvocato Pier Luigi Guidastri di Cittadinanzattiva, partner storico del Consiglio del Notariato nella stesura della guida. 

In uno scenario complesso che “esige risposte diversificate e messe in campo da partner differenti”, come ha ribadito l’assessore alle Politiche Sociali, Daniela Depietri, e per il fatto che spesso gli anziani necessitano di una maggiore liquidità di denaro per far fronte alle numerose incombenze legate all’età, la guida offre una panoramica sugli strumenti che permettono di disporre della casa per trarre liquidità o per garantirsi assistenza e mantenimento.

“Ben vengano dunque strumenti e momenti di conoscenza come questi - ha proseguito il vicesindaco - poiché rappresentano una preziosa fonte di informazione anche per tutti noi che, con le persone anziane e le loro famiglie, ci confrontiamo quotidianamente per sostenerli e aiutarli ad adottare le soluzioni migliori”. 

“Il Notariato - spiega la presidente del Comitato Regionale dei Consigli notarili dell’Emilia-Romagna nonché presidente del Consiglio notarile di Modena, Flavia Fiocchi - è al servizio dei cittadini ed essendo tra loro ne ascolta bisogni e istanze. Questa guida, la quindicesima, ha posto l’accento su una categoria, quella degli anziani, meritevole di essere tutelata e accompagnata. Se gli anziani aumentano, allora a crescere dev’essere anche l’attenzione che le istituzioni prestano loro, affinché possano vivere la vecchiaia in modo dignitoso, non attingendo da redditi, come quello di cittadinanza giusto per fare un esempio di stretta attualità, bensì utilizzando gli strumenti che il Legislatore ha già previsto e che possono essere cuciti come un abito sartoriale a seconda delle differenti esigenze di ciascuno”.

“La guida - gli fa eco il notaio Carlo Camocardi - è ricca di istituti giuridici alternativi tra loro che offrono risposte assai diversificate”. Dalla rendita vitalizia (a titolo oneroso) alla vendita della nuda proprietà con riserva di abitazione o, ancora, ad esempio, lo strumento del trust, “che consente di destinare oggi il proprio patrimonio o parte di esso in previsione di un futuro in cui non si è in grado di rispondere autonomamente al proprio mantenimento”, conclude Camocardi.

La guida - che menziona anche altri strumenti come la cessione del quinto della pensione (o stipendio), le polizze vita e il cohousing tra persone anziane, progetto già attivo nel nostro Comune - “per la sua utilità sociale verrà diffusa capillarmente in tutti i centri di promozione sociale affiliati ad Ancescao del Paese” e tra i frequentatori dell’Università Libera Età Natalia Ginzburg, hanno sottolineato rispettivamente Ada Menozzi, coordinatrice dei centri sociali di Carpi, ed Emidia Dotti della Ginzburg.

Perchè, come ha concluso il notaio Fiocchi, “attraverso una giusta informazione, si fa formazione”. La guida è scaricabile anche dal sito del Consiglio Nazionale del Notariato.

Jessica Bianchi 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie