Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Il MEP oltre il Liceo Fanti
Carpi | 22 Dicembre 2018

Tutto è iniziato più di due anni fa quando Giulia Maramotti, classe ’99, residente a Cortile insieme ad altri suoi compagni del Liceo Fanti intraprese il percorso di preparazione e selezione nell’ambito di MEP Italia, l’associazione che, negli ormai vent’anni di attività, ha costruito un’estesa rete europea di partner oltre che di reti territoriali di scuole MEP sul territorio italiano per consentire ogni anno la realizzazione di sessioni internazionali e nazionali di simulazione del Parlamento europeo. Annualmente, circa un migliaio di giovani italiani vive con entusiasmo questo progetto nato per qualificare ulteriormente le loro attività in ambito europeo. Nelle sessioni, interpretando profili politici e culturali diversi, i giovani riescono a cogliere il valore della diversità e del pluralismo, del confronto democratico e sviluppano un rinnovato senso d’appartenenza all’Unione europea partecipando alla sua costruzione. Durante le sessioni, gli studenti consolidano le competenze logico-argomentative oltre alle capacità relazionali e critiche. Giulia, dopo aver partecipato alla sessione locale, a quella regionale e, infine, alla sessione nazionale, è approdata nel febbraio scorso, in veste di head of delegation, a quella internazionale che si è tenuta a Lier in Belgio. Ogni volta si è profusa con grande impegno e serietà ma soprattutto con tanta passione e coraggio nel sostenere le sue idee per migliorare la nostra Europa sino a occupare un ruolo di prestigio, anche grazie alla preparazione acquisita durante il percorso liceale. Ha potuto confrontarsi in un contesto molto competitivo con ragazzi preparati provenienti da ogni parte d’Europa: le risoluzioni che hanno approvato verranno analizzate dalla Commissione europea (quella vera!). Nonostante il suo percorso di liceale sia terminato, prosegue quello legato al MEP: Giulia è stata infatti selezionata per ricoprire il ruolo di vicepresidente della Sessione Internazionale di simulazione del Parlamento Europeo che si è tenuta a Vienna dal 27 settembre al 2 ottobre scorsi. La speranza di Giulia, mentre studia Economia e Marketing Internazionale all’Università di Modena e Reggio Emilia, resta quella di poter costruire all’interno del Mep il suo futuro.

S.G.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie