Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Carpi è il primo comune in Regione, oltre i 25.000 abitanti, per maggior raccolta differenziata
Carpi | 29 Novembre 2018

Si è tenuto oggi a Forlì l’Ecoforum Emilia-Romagna e la premiazione dell’undicesima edizione di Comuni Ricicloni dell’Emilia-Romagna, edizione regionale della storica iniziativa nazionale, che premia i migliori risultati conseguiti dalle amministrazioni comunali in tema di gestione dei rifiuti urbani nel corso del 2017.
I risultati più importanti si registrano nei centri di medio-piccole dimensioni, mentre faticano maggiormente le amministrazioni delle grandi città per la maggiore complessità urbana e sociale, ma anche per un po’ di pigrizia. La città di Carpi, premiata oggi, riesce infatti a superare l’83 % di raccolta differenziata.
Tra i territori più avanzati proprio la bassa modenese che con il gestore Aimag ha avviato già dal 2015 il modello di raccolta domiciliare per i propri comuni, oggi tutti a tariffa puntuale, e con un risultato medio oltre l’80% di RD.

Tra i Comuni sotto i 5000 abitanti, Camposanto si aggiudica il primo posto sia per i minori quantitativi a smaltimento (49 kg/ab) che per la maggior percentuale di raccolta differenziata (90%). Secondo per minor quantitativi a smaltimento e maggior percentuale di raccolta differenziata, il Comune di San Possidonio.
Nella categoria dei Comuni tra 5.000 e 25.000 abitanti, si aggiudica il primo posto per i minori quantitativi a smaltimento e maggior percentuale di raccolta differenziata il Comune di San Felice sul Panaro con 46 kg/abitante a smaltimento e 90,6% di raccolta differenziata.
San Felice sul Panaro si aggiudica anche il premio per il maggior aumento di raccolta differenziata rispetto all’anno precedente, facendo registrare un +32%.
Il secondo posto per minor smaltimento procapite va al Comune di Novi di Modena, mentre quello per la seconda miglior percentuale di raccolta differenziata va al Comune di Medolla.
Al Comune di Soliera la “menzione speciale Sartori Ambiente” per i migliori risultati conseguiti a seguito dell’introduzione della tariffazione puntuale.
Tra i premiati nella categoria dei Comuni sopra i 25.000 abitanti troviamo per il secondo anno Carpi che registra il minor quantitativo di rifiuti totali smaltiti (70 kg/ab) e la maggior percentuale di raccolta differenziata (83,7%).
Aimag è il primo gestore in Emilia Romagna, 11 i comuni contraddistinti da raccolta domiciliare con tariffa puntuale, nei quali si registra un 82% di raccolta differenziata media con 81 chilogrammi di rifiuti indifferenziati prodotti pro capite all’anno.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie