Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Sport e solidarietà a braccetto
Carpi | 22 Novembre 2018

Ride for run fa tappa a Carpi. La nona edizione della manifestazione benefica  andrà in scena sabato 24 e domenica 25 novembre all’Arena Cross di Migliarina. “Lo scopo della kermesse - spiega il presidente della onlus organizzatrice Riders for Riders, Dante Badiali - è quello di raccogliere fondi per assistere motociclisti gravemente infortunati e di sostenere la ricerca per la cura delle mielolesioni. In questi anni siamo riusciti a devolvere a queste persone oltre 243mila euro per tentare di aiutarli a ricostruire la loro vita. La Ride for run è una festa per tutti loro: un momento in cui li ricordiamo, li mettiamo al centro. Siamo davvero felici di essere a Carpi perché il gruppo di volontari che opera nella pista di Migliarina è davvero senza eguali”. Una prima volta per l’impianto di casa nostra che da sempre accoglie manifestazioni motoristiche e che fa della solidarietà il suo punto di forza, come ha sottolineato il sindaco, Alberto Bellelli: “questa città deve tanto al Moto Club Carpi. Il suo aiuto, durante i drammatici momenti del terremoto del 2012, è stato fondamentale. Il motocross è spettacolo, agonismo… ma nella nostra città è anche sinonimo di attenzione e solidarietà ai più deboli. Dietro ai team e agli atleti c’è una grande squadra, fatta di volontari appassionati e intraprendenti, dal cuore grande”. La Ride for run riunisce i campioni delle due ruote e gli amatori in una festosa due giorni di sfide in amicizia, all’insegna del divertimento e della solidarietà, dove, chi partecipa, vince. Uno spirito che va oltre ogni competizione, come aggiunge l’ex campionessa di motociclismo, oggi su una sedia a rotelle, Alessia Polita: “molti di noi non riescono a sostenere i costi altissimi di un’assicurazione, perciò, quando un infortunio ti costringe a ripensare completamente la tua vita e a far fronte a un’enormità di spese, l’aiuto di  Riders for Riders si rivela una vera e propria manna dal cielo”. “Ricordo famiglie accampate in auto a dormire per restare vicine ai loro figli ricoverati. Persone lasciate sole, prive di ogni forma di assistenza. La onlus svolge un ruolo di primaria importanza nell’aiutare le famiglie ad affrontare il dramma con maggiore leggerezza, se così si può dire”, gli fa eco il fratello, anch’egli pilota, Alessandro Polita. Dopo aver ricevuto il sostegno di  Riders for Riders, Alessia non ha più lasciato l’associazione: “il motociclismo mi manca moltissimo - prosegue Alessia - ma la Ride for run è un modo per tornare in pista. E’ una festa fatta su misura per noi.  Ogni campione vuole vincere ma chi partecipa a questa kermesse lo fa per un altro scopo”. Tutti corrono per un obiettivo comune: la solidarietà. “Sabato 24 novembre si terrà una cena benefica (costo 30 euro) con ospiti del mondo dello sport, dello spettacolo e del motociclismo - sottolinea Dante Badiali - insieme al comico di Zelig, Sasà Spasiano”, mentre domenica 25, spazio alle gare. Occhi puntati sulla pista dunque, su circa un centinaio tra campioni del cross, dell’enduro, della velocità e gli spettacolari Daboot. Da non perdere le sfide di Motocross e Pit Bike, il Trofeo MX R4R, il freestyle e la gara di Pitbike campioni. Il biglietto di ingresso è di 10 euro ed è legato a una lotteria la cui estrazione si terrà domenica, alle 17: fra i premi in palio ci sono i pass paddock per le tappe italiane di Motocross, Motogp e Superbike.

“Noi speriamo di essere all’altezza. Di certo ce la metteremo tutta” sorridono Gianfranco Tondelli e Ruggero Botti del Moto Club Carpi.

Jessica Bianchi

 

Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie