Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
La chemioterapia ti trasforma, ma il trucco può aiutare a ritrovare il proprio volto
Carpi | 29 Ottobre 2018

Donare un sorriso alle pazienti oncologiche: è questo l’obiettivo dei laboratori di bellezza al via all’Ospedale Ramazzini di Carpi, il primo in provincia, e nati dalla collaborazione tra Azienda sanitaria di Modena e l’associazione La forza e il sorriso. Una innovativa e preziosa tappa nel processo di assistenza offerta alle pazienti affette da tumore come ha sottolineato il chirurgo Maria Grazia Lazzaretti, responsabile della Breast Unit dell’Ausl di Modena: “l’iter diagnostico e terapeutico convenzionale è importantissimo ma, portare un poco di frivolezza in questo ambiente, è a mio parere fondamentale. Lavorando e ascoltando le donne, infatti, emergono con forza le sofferenze legate alle conseguenze delle cure oncologiche, pensiamo ad esempio alla perdita dei capelli, delle ciglia e delle sopracciglia… elementi che incidono pesantemente sulla qualità della vita. Sono convinta che La forza e il sorriso diventerà una parte integrante del nostro team multidisciplinare perché ci aiuta a compiere un ulteriore passo avanti, ovvero innalzare la qualità di vita delle nostre pazienti. Quella qualità che, forse, con le nostre tecniche chirurgiche e oncologiche noi tendiamo a inficiare. Può sembrare strano che un chirurgo faccia parte di questa iniziativa ma ne sono orgogliosa e felice perché la possibilità di sorridere, anche in un momento difficile come quello della malattia, è una forma di terapia, alla pari della chirurgia e delle terapie farmacologiche”.
E anche le prime partecipanti sono entusiaste: “la chemioterapia ti cambia il volto, la pelle. Questo laboratorio di trucco ci aiuta a camuffare i difetti, ci fa sentire meglio nonostante il brutto periodo e fa accrescere l’autostima”, sorride Eleonora Pellegrino. Veri e propri momenti di condivisione e di benessere psicofisico, i laboratori di bellezza dalla cadenza mensile e assolutamente gratuiti - tenuti da dalle make up artist volontarie dovutamente formate - sono nati negli Anni Ottanta, negli States. “Il nostro desiderio - ha commentato Anna Segatti, presidente de La forza e il sorriso - è quello di restituire speranza e coraggio alle donne. Le consulenti insegnano loro a truccarsi, aiutandole, passo dopo passo, a ritrovare nel riflesso dello specchio il proprio volto. A sentirsi nuovamente se stesse. Bellissime. Operiamo dal 2007 attraverso 500 volontari e, in poco più di dieci anni, grazie al sostegno di 29 aziende cosmetiche, abbiamo conosciuto e sostenuto oltre 14mila donne. Carpi costituisce la nostra 57^ tappa nel Paese ma abbiamo intenzione di crescere ancora, per rendere la nostra azione sempre più capillare”. Tutto ciò che può “aiutare le persone a tornare alla vita dopo la terapia, è utile e prezioso”, ha poi aggiunto il direttore dell’Unità operativa di Medicina Interna Oncologica del Ramazzini, Fabrizio Artioli. “Restare vicini alle persone nel loro momento di massima fragilità e aiutarle è un dovere per ciascuno di noi. Se non ne siamo capaci, tanto vale cambiare mestiere”, ha concluso il primario. Prendersi cura della persona nella sua globalità e non soltanto della patologia è infatti tra gli obiettivi dell’assistenza offerta all’interno della Breast Unit  e dell’intera Unità operativa di Oncologia. “Se non siamo capaci di garantire una buona qualità di vita - conclude la dottoressa Lazzaretti - allora abbiamo fallito”.
Jessica Bianchi

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie