Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Inizia la rivoluzione di via Colombo
Carpi | 11 Settembre 2018

A parte le rotonde, “così piccole che sembrano fatte col compasso”, le dichiarazioni dei residenti sono favorevoli alla rivoluzione della viabilità che si sta disegnando nel quartiere attraversato da via Colombo. Nel pomeriggio di sabato si è registrato un incidente di piccola entità alla rotondina su via Colombo all’incrocio con via Foscolo perché la novità ha spiazzato parecchi automobilisti, ma, per il resto, l’obiettivo di far rallentare le vetture lungo via Colombo pare che sia stato centrato e, se la sperimentazione avrà successo, questa diventerà una ‘zona 30’ (la velocità massima consentita a chi vi transiterà). Oltre alle due mini rotatorie “con nocciolo calpestabile” realizzate su via Colombo all’incrocio con via Foscolo e con via Pascoli, la nuova viabilità sperimentale prevede anche altri interventi che si stanno disegnando su strada e saranno indicati da apposita segnaletica. Verranno ultimati entro lunedì 17 settembre e, per quella data, nella zona delle scuole saranno in vigore importanti novità per gli automobilisti.

Sulle strade parallele a via Colombo saranno istituiti sensi unici: in via Vespucci (da via Lenin a via Pascoli), via Gioia (da via Pascoli a via Lenin), via Usodimare (senso unico verso sud da via Lenin a Via Foscolo mentre rimane a senso unico verso nord nel tratto da via Leopardi a via Foscolo), Cadamosto (verso nord da via Pascoli a via Lenin), via Allegri, via Marco Polo (senso unico verso via Lenin), via Caboto (in direzione sud), e anche in via Solferino, via Magenta, via Goito, via Villafranca, via Doria, Via Magellano.

Sarà a senso unico anche il tratto di via Pascoli che corre davanti alle scuole da via Goito a via Doria con parcheggio consentito solo sul lato nord della carreggiata per favorire la discesa dei passeggeri sul pedonale della scuola materna. Qui la sosta sarà tracciata al suolo per evitare che i veicoli fuori sagoma, come i tir ancora oggi presenti davanti alle scuole lungo via Pascoli, possano parcheggiare.

Si tratta di un progetto sperimentale e “non si può pretendere che sia perfetto così” aveva detto in occasione della assemblea coi residenti a fine giugno il mobility manager del Comune di Carpi Paolo Gualdi. “Noi ci aspettiamo – aveva dichiarato - che a qualcuno venga voglia di andare a piedi. Sono convinzioni che abbiamo maturato ma non sono granitiche”. Una cosa è certa: “questo intervento deve cambiare le abitudini”.

Non solo degli automobilisti che attraversano il quartiere, ma anche dei residenti perché “la polizia municipale non tollererà più che le auto vengano lasciate sui marciapiedi”. Oltre all’istituzione dei sensi unici, nelle strade parallele a via Colombo verranno disegnati al suolo gli stalli per la sosta in modo sfalsato su entrambi i lati della carreggiata. Questo provvedimento non troverà di certo tutti i residenti favorevoli, soprattutto quelli che non sapranno più dove parcheggiare la propria vettura.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie