Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Victor Hugo rivive nella Bassa
Carpi | 10 Settembre 2018

“Fino a quando si avranno sulla terra ignoranza e miseria, i libri come questo potranno essere utili”: questa frase, posta da Victor Hugo in esergo al suo capolavoro del 1862, si presta efficacemente a sintetizzare lo spirito e gli obiettivi che hanno portato i promotori di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, a proporre proprio un ciclo di letture e musica ispirate da ‘I miserabili’ come uno dei progetti della seconda parte del 2018.

A partire dal celeberrimo romanzo dello scrittore francese, i cui testi sono stati adattati da Michele Mariniello, infatti, gli attori Manuela de Meo, Irma Ridolfini, Isacco Tognon e Paolo Zaccaria compiranno un vero e proprio percorso ideale, attraverso le vicende dei protagonisti, e fisico, nelle Biblioteche dei Comuni della Bassa modenese, per ricavarne un’idea di giustizia che abbia qualcosa da dire anche alla nostra contemporaneità, dai miserabili della Francia dell’Ottocento a quelli del nostro quotidiano, tra povertà, clandestinità e diritti negati. Gli interventi musicali saranno a cura di Francesca Neri, Isacco Tognon e Gabriele Vincenzi.

Nove letture, dunque, a partire da mercoledì 12 settembre fino a mercoledì 12  dicembre, per nove serate a ingresso gratuito che, a partire dalle ore 21, si svolgeranno nelle Biblioteche di San Felice (12 settembre), San Prospero (26 settembre), Concordia (10 ottobre), Medolla (24 ottobre), Finale Emilia (7 novembre), Cavezzo (21 novembre), Camposanto (28 novembre), San Possidonio (5 dicembre) e Mirandola (12 dicembre alle 18).

TiPì – Stagione di Teatro Partecipato il cui nome si rifà alla tenda dei nativi americani, il tepee appunto, e che come essa vuole essere casa per la comunità, e che è realizzato dall’associazione Nahìa con il contributo di Regione Emilia-Romagna, Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola, il sostegno dei  Comuni dell'Area Nord e in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Territoriale – continua dunque il percorso di riflessione già intrapreso nel 2017, e dedicato ai temi della giustizia e della legalità.

“L'idea di creare un ciclo di letture dedicato a I Miserabili - dichiara Irma Ridolfini, coordinatrice di TiPì e presidente dell'associazione Nahìa - è nata da Michele Mariniello, uno dei drammaturghi del progetto TiPì, da sempre conoscitore e appassionato dell'opera, di cui ha curato l'adattamento per dar vita a questa iniziativa. Poter narrare a puntate il capolavoro di Hugo ci sembra un ottimo modo per trattare il tema della giustizia, al quale la seconda edizione di TiPì è dedicata, attraverso uno dei più bei romanzi di sempre; allo stesso tempo, questa iniziativa ci ha permesso di coinvolgere, per la prima volta, tutti e nove i comuni dell'Unione Area Nord, grazie alla preziosa collaborazione con il Sistema Bibliotecario Territoriale. È un risultato di cui siamo davvero felici, perché fa crescere il progetto in termini di diffusione sul territorio e accresce il numero delle realtà coinvolte”.

Il primo appuntamento avrà luogo presso l'auditorium della Bilblioteca Comunale di San Felice sul Panaro mercoledì 12 settembre alle 21.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie