Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Farmacia Comunale Cibeno: al servizio della città 24 ore su 24
Carpi | 09 Luglio 2018

Trent’anni appena e un sorriso radioso. La dottoressa carpigiana Caterina Setti è la direttrice della nuova - la seconda - Farmacia Comunale Cibeno in via Roosevelt, a pochi passi dalla chiesa di Sant’Agata. “Per me che sono nata qui, avere la possibilità di dirigere una farmacia nella mia città è un grandissimo onore. Sono davvero orgogliosa e grata per un’opportunità che mi consentirà di mettermi al servizio della cittadinanza”. La farmacia, infatti, oggi più che mai non è soltanto un luogo nel quale vengono somministrati farmaci, bensì il primo presidio di salute, come ha ribadito il sindaco Alberto Bellelli: “con questa seconda apertura, giunta dopo quella di viale Peruzzi nell’ottobre scorso, desideriamo contribuire ad ampliare il ventaglio di servizi offerto dalla città, dalla consegna dei farmaci a domicilio alla presenza di un infermiere all’interno della farmacia. Inoltre, i proventi derivanti dai canoni di concessione ci consentiranno di fare nuovi investimenti a sostegno delle politiche sociali di Carpi”. La Farmacia Comunale Cibeno - che inaugura giovedì 12 luglio, alle 18, in via Roosevelt, 224/B ma diventerà operativa e aperta al pubblico dal 1° agosto - assicurerà poi, prosegue il primo cittadino, “un’apertura 24 ore su 24. Un’estensione oraria, la prima di questo genere in città, che dà il segno di quanto questa nuova farmacia - che occuperà sei giovani professionisti - voglia essere presente sul territorio”. A Cibeno, prosegue, Antonio Giovannini, presidente di Didasko di Terni (coop sociale che ha in concessione le due farmacie comunali) “troverà spazio anche un’aula dedicata alla formazione di personale sanitario e cittadinanza. Qui si terranno corsi gratuiti, certificati e dedicati al primo soccorso, all’abilitazione all’uso del defibrillatore e alla farmaco vigilanza”.
La Farmacia Cibeno vuol essere una realtà aperta al territorio che tenga conto dei bisogni delle persone più fragili; coloro che “per età, condizione o disabilità, hanno maggiori difficoltà ad accedere ai servizi, soprattutto a quelli socio-sanitari”, puntualizza la dottoressa Caterina Setti. “Qui - prosegue la direttrice - si potranno prenotare le prestazioni C.U.P, cambiare il proprio medico di famiglia, pagare ticket, ritirare referti… Inoltre saranno possibili l’autoanalisi del sangue, la misurazione gratuita di pressione e peso, così come l’elettrocardiogramma in farmacia e al proprio domicilio. A fronte di un Pronto Soccorso spesso congestionato, la presenza di un infermiere si rivelerà certamente preziosa: chi necessita di medicazioni o iniezioni, infatti, potrà recarsi direttamente qui in farmacia e trovare una risposta attenta e qualificata alle sue necessità”.
“Tutte le farmacie presenti in città - conclude l’assessore alle Politiche Sociali e Sanità Daniela Depietri - sono dei partner fondamentali. Protagonisti indiscussi di un welfare di comunità, secondo cui, ciascun soggetto presente sul territorio può - e deve - farsi carico del benessere della collettività”.
Jessica Bianchi


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie