Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
La forza delle donne
Carpi | 14 Giugno 2018

Una sollecitazione, puntuale e necessaria, di Tommaso Leone, presidente di Confcommercio Carpi, Carpi Futura che l’appoggia, il vicesindaco Simone Morelli prende tempo sostenendo che il Mercato coperto potrebbe diventare la sede provvisoria degli uffici comunali quando si metterà mano allo stabile di via Peruzzi, e comunque ci penserà l’architetto urbanista Stefano Boeri a ripensare quello spazio e altri spazi urbani.
Insomma, mentre tutti parlano, lei fa. Chiudono i negozi e lei, Daniela Benassati, ne apre uno, proprio a pochi metri dal Mercato coperto occupato fino alla fine dal banco del Caseificio San Giorgio. Daniela ha lavorato come segretaria e anche addetta alle vendite allo spaccio del Caseificio dal 1990 al 1995, poi per dieci anni ha gestito una tabaccheria assieme al marito, nel 2007 è tornata a lavorare per il San Giorgio, ma questa volta al banco del Mercato coperto. Quando la galleria alimentare ha chiuso a fine 2015 perché dei 13 operatori ne erano rimasti cinque poi appena tre, il licenziamento è stato inevitabile. “Lavoravo nel nuovo spaccio del Caseificio da ottobre a dicembre, i periodi di punta delle vendite, ma alcuni mesi all’anno non possono essere considerati un lavoro, così mi sono guardata intorno, ho preso in esame tutto l’esaminabile e adesso, eccomi qua”, afferma con il suo consueto sorriso. Simpatica, affabile, professionale, Daniela si è conquistata la simpatia dei clienti e forte di questo ha deciso di iniziare una nuova avventura.
L’11 giugno ha aperto Prima era latte proprio in piazzale Ramazzini, dove prima c’era un negozio di cappelli. Sabato 16 alle 11 l’inaugurazione quando si potranno gustare i prodotti in vendita.
Prodotti del Caseificio San Giorgio, ma anche altro: aceto balsamico, miele, mostarda, vino; in futuro prevede di ampliare l’offerta con salumi e pasta fresca. In un angolo di Carpi che deve tornare centrale e vitale il Mercato coperto è ancora chiuso – e lo resterà per un bel po’ -, ma l’intraprendenza di una donna regala un pizzico di fiducia.
A.B.

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie