Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Secchia: in bici sull’argine fino al Po
Carpi | 30 Maggio 2018

Trascorrere la Festa della Repubblica, sabato 2 giugno, in bici immersi nell'ambiente naturale del fiume Secchia. E' questa l'opportunità offerta da Secchia in festa, evento incentrato sulla 100 chilometri del Secchia, manifestazione ciclistica non competitiva che si svolge lungo il Secchia da Villalunga di Casalgrande, nel territorio di Reggio Emilia, a Quingentole di Mantova sul Po, con la partecipazione di 150 ciclisti che si sono iscritti nelle scorse settimane.  
Ma la novità di quest’anno sono i due percorsi più brevi, per consentire una partecipazione più ampia: quello medio (70 chilometri) da Villalunga fino a San Martino Secchia, nel comune di S.Prospero di Modena, e quello nell'area nord (circa 35 chilometri) con partenza da Concordia fino a Quingentole.
La manifestazione attraversa 18 comuni, di cui 11 modenesi (Modena, Sassuolo, Formigine, Campogalliano, Soliera, Carpi, S.Prospero, Cavezzo, Novi, Concordia e S.Possidonio) e sette del territorio reggiano e mantovano.
Il percorso, infatti, si snoda nel tratto modenese lungo il Percorso Natura del Secchia, realizzato dalla Provincia, con partenza sul fiume a Villalunga, alle ore 8, e arrivo a Quingentole verso le ore 19.
“La manifestazione - sottolinea Giovanni Battista Pasini, presidente dell'Ente Parchi Emilia centrale - fa parte del programma per valorizzare e far conoscere l’ambiente fluviale del Secchia. Quest’anno, poi, la manifestazione assume un carattere particolare in quanto sono in corso i passaggi istituzionali per la creazione di un Paesaggio naturale protetto del Secchia, destinato a tutelare tutta l’area rivierasca del fiume fino ai confini regionali".
Per Giorgio Baroni, presidente Uisp di Modena "l'appuntamento rispecchia in pieno i nostri valori legati a socialità, benessere, rispetto e salvaguardia della natura per uno sport a misura di tutti. Come comitato territoriale di Modena siamo molto orgogliosi di avere da quest’anno la responsabilità organizzativa di un evento unico nel suo genere, cui invitiamo tutti i soci a partecipare", mentre Eugenio Carretti, del direttivo Fiab di Modena evidenzia come "il percorso sia parte di una della più importanti ciclovie europee, la Eurovelo 7, che si snoda da Capo nord a Malta. Il cicloturismo sta diventando sempre più  importante sia dal punto di vista economico che da quello di una mobilità attiva a 360 gradi”.
Nell'ambito di Secchia in festa sono previste diverse iniziativa collaterali lungo il percorso a partire dal via, al parco di Villalunga sul Secchia a Castellarano dove, sabato 2 giugno, è in programma una giornata intera di sport, spettacoli, mercatini e stand gastronomici.
A Modena la Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) e il Comune di Modena organizzano una pedalata lungo il fiume Secchia con partenza da piazza Grande alle ore 9 e arrivo a Campogalliano per incontrare la 100 chilometri del Secchia e proseguire fino al ponte dell'Uccellino per tornare in città lungo la ciclabile Modena-Bastiglia, realizzata lungo il vecchio percorso della ferrovia Modena-Mirandola, oppure lungo il Naviglio con arrivo a Modena alle 12,30. Informazioni www.modenainbici.it.
A Campogalliano, infine, nell'area dei laghi Curiel sono previste attività aperte a tutti di vela, windsurf e canoa, prove di salvataggio in acqua con cani e dimostrazioni di pesca sportiva.
A Roveret sono in programma, nella sala della biblioteca in piazza Giovanni XXIII, dalle 14,30, una estemporanea musicale della locale corale, la premiazione di un concorso fotografico dedicato al Secchia su iniziativa del Fotoclub Novese e degustazioni dei prodotti delle aziende agricole della zona.

 

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie