Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Moria di ricci a San Marino
Carpi | 09 Aprile 2018

I ricci stanno morendo e la colpa, come sempre più spesso accade, è della mano dell’uomo. A segnalarne la moria sono stati alcuni cittadini residenti a San Marino durante un’escursione a ridosso del Cavo Lama, prezioso corridoio ecologico. “Nel giro di cento metri ne abbiamo contati ben tre! La situazione è tanto allarmante quanto inaccettabile”, denunciano. Da una decina di giorni a questa parte, infatti, i contadini stanno distribuendo pesticidi e diserbanti, provocando l’avvelenamento dei piccoli mammiferi.
Ricorrere al diserbo chimico anche al di fuori delle aree coltivate, distrugge di fatto gli habitat erbosi delle fasce non coltivate. Oggi, anche su piccoli appezzamenti di terreno si pratica sistematicamente questa operazione di avvelenamento selettivo del terreno per avere campi privi di erbe indesiderate. Sempre più frequentemente gli interfilari di vigneti e frutteti appaiono completamente nudi, salvo radi ciuffi d’erba scampati miracolosamente qua e là. I diserbanti sono nocivi per la salute umana e per la fauna dei campi (uccelli, serpi, talpe, ricci, rospi, grilli, cicale) ma sopprimono anche gran parte della vita biologica del terreno. E’ nostro dovere difendere il suolo e salvaguardare le piccole vite che popolano le nostre campagne.

J.B.


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie