Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Il mio Localino
Carpi | 03 Aprile 2018

Dopo aver lavorato per anni come barman in bar e discoteche, Luigi Trifone, 34 anni di Carpi, ha deciso di aprire un locale tutto suo: si chiama Localino Bar, è in via Tonelli, 18 e ha inaugurato venerdì 30 marzo, richiamando l'interesse di tanti giovani e non solo.
Capelli ricci e neri, occhiali squadrati e sorriso scanzonato, Luigi è un volto conosciuto della movida carpigiana, e ormai da diverso tempo porta avanti in parallelo due professioni con grande impegno ed organizzazione: di giorno è dipendente di una nota azienda della città, e di sera afferra bottiglie e shakera drink muovendosi con velocità e destrezza.
“Ho sentito che era giunto il momento di aprire un locale tutto mio- ha raccontato Luigi- Sono ancora giovane ma ho già maturato diverse esperienze che mi hanno permesso di costruirmi il mio concetto di bar dalla colazione alla pausa pranzo fino all'aperitivo. Quello che offro io è un aperitivo all'insegna della tradizione emiliana: un bicchiere di lambrusco, pane e gnocco con un tagliere di affettati e formaggi tipici. in Emilia non abbiamo bisogno di inventarci nulla, abbiamo già un ampio ventaglio di eccellenze eno-gastronomiche a nostra disposizione”.
Oltre ad aver lavorato per anni in alcuni locali tra i più frequentati della città, Luigi ha frequentato corsi di barman e freestyle, e ha ottenuto l'abilitazione R.E.C. che pur non essendo più necessaria per aprire un locale, è pur sempre una garanzia di professionalità.
Cosa ti ha convinto a investire in un'attività tua?
“Il desiderio di garantirmi maggiore solidità e sicurezza per il futuro. Il sostegno dei miei familiari, amici e della clientela che nel tempo mi ha conosciuto e si è affezionata a me mi hanno definitivamente convinto a provarci. Per me non è faticoso portare avanti il mio lavoro da dipendente e questa attività. Ho una persona che mi aiuta al mattino e al pomeriggio, e alla sera entro in scena io”.
All'inaugurazione hanno partecipato tanti amici e conoscenti di Luigi che per l'occasione ha organizzato un'estrazione a premi.
“Un buono sconto per un viaggio, un'altro per una seduta estetica, una bottiglia di vino e altre cose offerte da me. Alle persone fa sempre piacere vincere un premio”.
Per il suo Localino Luigi ha riarredato il locale che un tempo ospitava un altro bar con uno stile tutto suo.
“Il legno è l'elemento costante di tutto l'arredamento. Tavoli e sedie in larice sia all'interno che all'esterno, pareti rosse, strumenti recuperati dal passato come paioli in rame inseriti in un design attuale. Volevo conferire un'atmosfera calda ed accogliente. Dopo il lavoro si ha voglia di rilassarsi e bere qualcosa in compagnia, e anche l'ambiente in cui si è immersi riveste un ruolo importante”.
Chiara Sorrentino

 


Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie