Iscriviti alla newsletter

Sfoglia il giornale ovunque tu sia e in qualsiasi momento, iscriviti alla newsletter per ricevere ogni settimana Tempo sulla tua e-mail.

×
Andare a Modena per un timbro
Carpi | 10 Marzo 2018
Andare a Modena per un timbro: è la seccatura che devono affrontare gli imprenditori carpigiani che esportano all’estero, in Paesi non appartenenti all’Unione Europea e in cui il certificato d’origine è richiesto obbligatoriamente. Il problema si è presentato in seguito alla chiusura, nel 2015, dell’ufficio distaccato della Camera di Commercio che aveva sede in via Rovighi a Carpi, in base al piano di contenimento delle spese. I servizi per l’estero sono stati i più penalizzati dalla mancanza dello sportello a Carpi e, già dal 2015, si ipotizzava la possibilità di avviare una sperimentazione per proporre il certificato d’origine telematico: il progetto dovrebbe partire nel corso del 2018. Per il momento, dunque, occorre recarsi fisicamente a Modena per ottenere il certificato d’origine che viene emesso dalla Camera di Commercio nell’ufficio centrale di Modena. Nell’era della digitalizzazione è possibile che lacci e lacciuoli della burocrazia possano avere la meglio? La tecnologia aiuta ma fino a un certo punto perché se è possibile fare richiesta online del certificato, l’emissione è successiva e occorre presentarsi fisicamente presso gli uffici di Modena per ritirare il certificato d’origine quando i tempi della spedizione della merce non consentono di attendere la consegna del corriere. Inoltre, molte dogane dei Paesi in cui le imprese carpigiane esportano non accettano il documento se non nella sua versione originale con firma autografa. Insomma, un bel problema per una delle province fra le più vocate all’export. Nonostante l’atteggiamento estremamente collaborativo dei soggetti in causa non si è riusciti finora a trovare una soluzione definitiva: l’introduzione di una procedura interamente telematica accompagnata da un’evoluzione delle Dogane di destinazione che devono essere sempre più orientate al superamento del cartaceo potrebbe invece segnare la fine delle seccature per chi deve fare Modena andata e ritorno per un timbro.
Sara Gelli

Ultime notizie

Scarica l'App
Il giornale
in edicola
Sfoglia il giornale
Rubriche del Tempo
Altre notizie